Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Buche e avvallamenti: la Castrense è impraticabile

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Il Comitato Cittadinanza Attiva si rivolge alla Regione Lazio per sollecitare lavori di rifacimento della Sr 312 Castrense e per manifestare assieme ai cittadini “il malcontento per quanto riguarda le condizioni della strada, che sono costretti a percorrere tutti i giorni, anche più volte al giorno”. “Le condizioni della suddetta strada sono pessime - scrive il comitato - buche, avvallamenti, rami degli alberi sporgenti, voragini e banchine che nei momenti di pioggia intensa si intasano creando fiumi di acqua sulla strada”. Prosegue la lettera: “Lungo questa strada, ormai abbandonata, ci sono incroci mal progettati, manto stradale disastroso, guardrail assassini per scooter e moto, buche mai coperte e ancora attraversamenti pedonali pericolosissimi, incroci che devono essere parzialmente impegnati per avere visibilità sulla strada, curve mal segnalate, con assenza di vie di fuga o protezioni e presenza di manufatti mal segnalati. Tutto ciò provoca gravi danni alle autovetture e soprattutto serio pericolo agli automobilisti che si vedono costretti a viaggiare in queste condizioni, fino ad arrivare ad incidenti anche mortali”. Il comitato chiede quindi alla Regione Lazio, “in base all'articolo 5 della L.241/90 che venga comunicato il responsabile del procedimento. Decorsi trenta giorni dalla presente e non avendo avuto alcun riscontro alla presente, verrà presentato esposto alla Procura della Repubblica di Viterbo per violazione della L.241/90 e dell'art.328 del codice penale”.