Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Da dipendente pubblico a pusher dei minorenni, condannato insospettabile

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Passaggi in auto e droga ai minorenni, condannato insospettabile.  Si è conclusa con una condanna a due anni e sei mesi la vicenda giudiziaria dell'uomo di 57 anni  arrestato,  alcuni mesi fa,  dal personale della squadra di polizia giudiziaria del commissariato di Tarquinia per spaccio di sostanza stupefacente. L'uomo, un insospettabile ex dipendente pubblico, si circondava di ragazzi e ragazze minorenni, li accompagnava con la propria macchina nelle discoteche e nei luoghi da loro frequentati per poi rifornirli di hashish e marijuana. L'inusuale comportamento del soggetto non era però passato inosservato ai poliziotti del commissariato di Tarquinia,  che avevano avviato una discreta e mirata  attività investigativa, condotta anche attraverso numerosi appostamenti e pedinamenti. Le indagini avevano portato alla luce l'attività di spaccio dell'uomo, che era stato trovato in possesso di 2 etti e mezzo di hashish, quantità sufficiente a confezionare più di 800 dosi di droga che gli avrebbero fruttato oltre 8.000 euro. Tratto in arresto, il 20 gennaio scorso il cinquantasettenne è stato condannato con sentenza irrevocabile a 2 anni e 6 mesi di reclusione,  oltre al pagamento di una multa di 8.000 euro. Proseguono incessanti  i servizi di polizia giudiziaria da parte del commissariato di Tarquinia  volti a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti sul litorale viterbese.