Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Autovelox sulla Cassia, annullate le multe

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Multe annullate o da annullare perché inviate oltre i termini. Sarebbero già una trentina gli automobilisti che si sono visti cancellare - dal giudice di pace o direttamente in autotutela dalla polizia municipale - le multe prese “grazie” all'autovelox piazzato dal Comune di Campagnano lungo la Cassia. A darne notizia è la Confconsumatori di Viterbo che negli ultimi mesi ha assistito diverse persone che si erano viste recapitare le multe a casa. In un primo tempo - come aveva fatto notare la stessa associazione dei consumatori - sembrava non esserci alcuna speranza. I primi ricorsi presentati infatti erano stati respinti. Infatti per quanto riguarda la segnaletica oppure la taratura del macchinario il Comune di Campagnano sembra aver fatto le cose in regola. Qualche settimana fa però lo staff legale della Confconsumatori si è reso conto che molte delle multe - specie quelle relative alla mancata comunicazione del conducente (per decurtare i punti) - erano state inviate oltre i termini stabiliti dalla legge e dunque vanno annullate. A spiegare nel dettaglio le contestazioni è Antonio Nobili, responsabile provinciale dell'associazione: “C'è un termine di 4 mesi per inviare la multa: nella stessa è contenuto anche l'invito a comunicare entro altri 60 giorni il nome del conducente. Se non si indica la persona che era al volante arriva una multa che è all'incirca il doppio di quella contestata. Abbiamo casi di persone che per questo motivo si sono visti arrivare a casa anche 500-600 euro”. In diverse di queste multe - tuttavia - ai legali dell'associazione è balzata all'occhio la data. “Molte erano state inviate oltre i termini - spiega Nobili - così abbiamo chiesto e ottenuto l'annullamento, sia davanti al giudice che direttamente dal comando di polizia locale di Campagnano”. Il ritardo nell'invio della multa dovrebbe riguardare - secondo la Confconsumatori - specialmente le sanzioni per la mancata comunicazione dei dati del conducente, ma ci sarebbero casi anche per le multe per eccesso di velocità. “Nel caso delle sanzioni per il superamento dei limiti la strada maestra - conclude Nobili - resta quella del ricorso al giudice di pace, anche se si può comunque tentare l'annullamento alla polizia locale. Per le altre multe si consiglia sempre di passare prima dai vigili. Il consiglio in generale è quello di controllare bene la data dell'infrazione e quello dell'invio della multa”. L'autovelox piazzato dal Comune di Campagnano lungo la Cassia ha fatto discutere a lungo nei scorsi mesi. Infatti in molti hanno polemizzato per la posizione che penalizza, di fatto, gli automobilisti del Viterbese, “salvando” quelli che vanno o vengono da Campagnano.