Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Blitz dei cani antidroga nelle scuole, trovati involucri nei bagni e nei cortili

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Anche la settimana appena trascorsa ha visto protagonisti i cani antidroga della polizia di stato che sono entrati in azione in alcun istituti scolastici della città affiancando i poliziotti della questura di Viterbo coordinati dal vicequestore aggiunto Riccardo Bartoli. A sorpresa i cani sono entrati nei cortili delle scuole e all'interno degli istituti con lo scopo di prevenire il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti fra gli adolescenti. Il calendario degli interventi, che ha coinvolto in quindici giorni tutti gli istituti superiori della città, è stato programmato d'intesa con i rispettivi dirigenti scolastici. I controlli si sono svolti regolarmente e con la piena collaborazione degli studenti. Anche questa settimana, come la scorsa, sono stati rinvenuti involucri contenenti sostanze stupefacenti abbandonate nei bagni o nel cortile della scuola, segnali questi che confermano il consumo di dette sostanze da parte degli studenti. Proprio per l'effetto deterrente di tali controlli e la grande importanza di prevenire il fenomeno del consumo di stupefacenti tra persone spesso giovanissime, i controlli saranno ripetuti con cadenza periodica.