Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Picchia marito, suocera e vicina di casa, poi si scaglia contro i carabinieri

default_image

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Altra brutta storia di maltrattamenti in famiglia quella avvenuta giovedì 22 ottobre 2015 a Tuscania. I carabinieri della stazione locale sono intervenuti su richiesta di alcune persone che sentivano delle urla provenire da un'abitazione. Giunti sul posto i militari hanno accertato che una donna di origini romene di 38 anni si era resa responsabile di percosse e lesioni nei confronti del marito italiano 62enne, della suocera 86enne e  di una vicina di casa di 81 anni  che era intervenuta sentendo le grida. Alla vista dei carabinieri la donna però invece di calmarsi ha iniziato prima ad inveire verbalmente contro di loro e poi è passata ai fatti aggredendoli con calci e pugni. In tre sono riusciti a bloccarla e trarla in arresto per maltrattamenti in famiglia, che erano ormai perduranti da qualche tempo, nonché per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Nella circostanza il marito è stato refertato all'ospedale ed ha riportato lesioni giudicate guaribili in 5 giorni. Nove, invece, i giorni di prognosi per l'anziana suocera. Medicati anche i carabinieri intervenuti sul posto.  Dopo le formalità di rito l'arrestata, su disposizione dell'autorità giudiziaria competente, è stata tradotta, in regime degli arresti domiciliari, presso una casa famiglia di Arlena di Castro.