Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sagre nel mirino della Finanza

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Il tema è sempre lo stesso, e ciclicamente, tra estate ed autunno, torna d'attualità. Sollevato, spesso e volentieri, da chi fa il ristoratore di mestiere (nel senso per tutto il resto dell'anno) e in questi periodi si trova ad affrontare la concorrenza di feste e sagre. E si chiede: vengono rispettate tutte le normative in tema di previdenza, sicurezza, oltre a tutti gli altri requisiti legati alla corretta somministrazione degli alimenti? L e forze dell'ordine e gli uffici pubblici addetti partono così per le verifiche, ognuna per la propria sfera di competenza, ma quando si vedono uomini in divisa piombare nel bel mezzo di un appuntamento di questo tipo, bé fa sempre scalpore. E' quanto avvenuto sabato sera quando, durante una delle serate della Festa della castagna, in corso di svolgimento a Vallerano, gli uomini delle fiamme gialle hanno attuato una serie di verifiche sul personale che era al lavoro, sugli scontrini rilasciati e, più in generale, sulla macchina organizzativa messa in atto nelle tre cantine che animano la manifestazione. Verifiche che, ricordano a Vallerano, già l'anno scorso avevano visto i finanzieri interessarsi della stessa festa. “Il risultato è stato lo stesso - spiega il presidente dell'Associazione Amici della castagna, che organizza l'evento, Giovanni Narduzzi - ovvero non è stata ravvisata alcuna irregolarità. Non è stato elevato alcun verbale e tutto è risultato in regola. Del resto non è certo la prima volta che organizziamo la festa e sappiamo bene quali sono le normative da rispettare”. Insomma, a Vallerano tutto si è concluso con una stretta di mano e senza contestazioni, ma è un dato che i finanzieri abbiano concentrato le loro attenzioni su degli eventi che, se non inquadrati entro certi crismi, possono finire col danneggiare, indirettamente, chi opera in questo settore a tempo pieno, nel pieno rispetto di tutto quanto richiesto.