Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Assalto in villa, armati di cacciavite rapinano e picchiano 46enne davanti a moglie e figlio

default_image

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Per entrare in casa hanno forzato una finestra. Poi, sotto la minaccia di un cacciavite, hanno picchiato il proprietario davanti alla moglie e al figlio e si sono fatti consegnare il denaro. La brutale rapina è avvenuta nella notte tra martedì' 22 settembre e mercoledì 23 a Bagnoregio. Attorno alle 3,30 tre individui, con volto travisato, si sono introdotti in una villa in località Caio e, dopo aver minacciato e percosso il proprietario, un commerciante 46enne del posto, davanti alle moglie e al figlio minore, armati di cacciavite si sono fatti consegnare 6mila euro in contanti, per poi dileguarsi. Il 46enne, refertato all'ospedale di Montefiascone, ha riportato ferite giudicate guaribili in cinque giorni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Montefiascone e quelli del nucleo investigativo del reparto operativo di Viterbo che hanno avviato le indagini del caso ed effettuato i rilievi tecnici sul posto. Dalle testimonianze delle vittime i tre malviventi, con accento dell'est Europa, indossavano passamontagna e guanti per non lasciare impronte. Al momento dell'irruzione in casa l'allarme non era inserito e i malviventi si sono introdotti nell'abitazione forzando una finestra.