Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Caos Roma Nord, partono le visite fiscali per i macchinisti Atac

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Il caos di lunedì sulla ferrovia Roma Nord? Pare sia stato originato dall'assenza per malattia di quattro macchinisti. L'assessore capitolino alla Mobilità Stefano Esposito (il Comune di Roma è socio unico dell'Atac, l'azienda per la mobilità che gestisce la Roma Nord, oltre alla metro, ai tram e ai bus) dopo aver smentito i disagi scatenando l'ira dei viaggiatori, martedì ha improvvisato cambiato linea andando a verificare cosa è successo nell'ennesima giornata nera dei trasporti laziali. Esposito ha fatto in pratica capire, tra le righe, che gli autisti in questione possano aver presentato certificati fasulli. “Da oggi - ha infatti annunciato l'assessore - abbiamo istituzionalizzato le visite fiscali in automatico in caso di malattia. Più brevi sono i giorni di malattia, più sarà istantanea la visita fiscale. Nei prossimi giorni avremo i risultati di quelle inviate ai quattro macchinisti che si sono assentati ieri (lunedì, ndr)”. Lunedì, ricordiamo, i pendolari che utilizzano la più “sfigata” delle tratte ferroviarie laziali (e anche le altre, a cominciare dalla Roma-Viterbo Fr3 non è che stiano messe meglio) sono stati costretti a scendere sui binari a causa dell'eccessivo sovraffollamento della stazione Flaminio. Servizio completo sul Corriere di Viterbo in edicola il 23 settembre 2015 o sull'edicola digitale)