Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Furti sui Ciminisentinelle in casa

default_image

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Da due mesi, sui Cimini, c'è, presso diverse famiglie, un'inquietudine legata ai furti. Anche se, rispetto a quanto avvenuto in passato - comprese certe cruente rapine - c'è un clima migliore, più rilassato, la percezione dell'incombere dei ladri, che possono sempre colpire, giorno e notte, soprattutto nei momenti delle feste paesane, è forte. E' per questo che, in alcuni centri sui Cimini, tra Vallerano e Vasanello, ci si organizza. Ci sono, nelle ville abitate da più famiglie, dei veri e propri conciliaboli, finalizzatati a organizzare una sorveglianza interna, una sorta di servizio di guardia con, appunto, delle “sentinelle”. Se, in altre parole, vi abitano tre famiglie, ci si organizza perché, in ogni momento del giorno e della notte, ce ne sia almeno una, in grado di dare l'allarme in caso di indebite intrusioni. Altro sistema, è quello di collegarsi con gli I-phone ai sistemi d'allarme e, quindi, alle forze dell'ordine (ma, in qualche caso, anche a qualche ex appartenente amico). Insomma, se le ronde che vennero attuate qualche tempo fa sono ormai un ricordo, non per questo, specie nei posti più isolati, si abbassa la guardia. ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 22 AGOSTO