Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Meno tasse a chi adotta un cane

Esplora:
default_image

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Il caso è stato sollevato da Tofani qualche settimana fa e al capogruppo di Oltre le mura è costato una bella reprimenda da parte della “canara” viterbese per eccellenza, Elvia Viglino: “Per Tofani 600mila euro l'anno per i cani sono troppi? Perché allora non se li prende a casa sua”, ha risposta la Viglino a nome dell'associazione Amici animali. Andando però a vedere la situazione di altri comuni italiani, anche più grandi di Viterbo, viene fuori che forse Tofani tutti i torti non ce li ha. Fiumicino per esempio, 76mila abitanti, ha una settantina di cani a carico, contro i 5-600 di Palazzo dei Priori. Per questo le preoccupazioni di Tofani sono condivise anche dalla vicesindaca Luisa Ciambella, che una soluzione, per ovviare parzialmente al problema, ce l'ha: promuovere l'adozione degli animali abbandonati attraverso una riduzione delle tasse. “E' una misura a cui stiamo pensando da tempo - spiega l'assessore al bilancio - ma che quest'anno non è stato possibile applicare. Contiamo di farlo l'anno prossimo”. Una soluzione già sperimentata con successo altrove, per esempio a Bassano in Teverina attraverso sconti sulla Tari (Servizio completo sul Corriere di Viterbo in edicola il 19 agosto 2015 o sull'edicola digitale)