Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giovane annegato al lago di Vico, cause ancora da accertare

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Era residente a Roma il ragazzo romeno che nel tardo pomeriggio di sabato è annegato nel lago di Vico, nelle vicinanze dello stabilimento Ultima spiaggia. Ancora da chiare le cause della tragedia. A. C. C., vent'anni, stava facendo il bagno insieme a un gruppo di amici quando è stato visto scomparire sotto la superficie dell'acqua da una donna, che immediatamente ha dato l'allarme. Sul posto sono subito arrivati i soccorritori acquatici e i vigili del fuoco con i loro sommozzatori, insieme agli uomini del 118 e ai carabinieri. Il corpo dello sfortunato giovane è stato ritrovato solo dopo un'ora di ricerche. Non è da escludere che a causare l'annegamento possa essere stato un malore, ma è nota anche la presenza nel lago di forti correnti, gorghi e mulinelli. Le vittime negli anni ormai non si contano più, tanto che è tristemente noto nella Tuscia il detto che recita “Il lago di Vico ogni anno si fa un amico”. In ogni caso sarà probabilmente l'autopsia a fare chiarezza sulle cause.