Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Beccato con il marsupio imbottito di droga si scaglia contro i carabinieri

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Mercoledì notte, attorno all'una, i carabinieri di Torri in Sabina hanno tratto in arresto, per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, un cittadino della Repubblica Dominicana, C.M.R.M. le iniziali, 31enne residente a Orte e domiciliato a Cantalupo in Sabina (RI), censurato. L'uomo, fermato dai militari nel corso di un servizio di prevenzione contro lo spaccio di sostanze stupefacenti, per divincolarsi si è scagliato contro i militari a colpi di calci e spintoni.  Ha, quindi provato a fuggire e a disfarsi del contenuto del marsupio che aveva con sé. I carabinieri aggrediti sono stati refertati al punto di Primo Soccorso di Magliano: uno ha riportato escoriazioni contuse al dorso della mano sinistra e una contusione con distorsione all'articolazione media falangea guaribili in 5 giorni; l'altro un trauma contusivo  terzo medio gamba sinistra ed escoriazioni multiple all'avambraccio di ambedue gli arti superiori guaribili in 7 giorni. Nel corso delle ricerche eseguite nelle prime ore della mattinata, i militari operanti hanno ritrovato  il marsupio di cui si era disfatto C.M.R.M., all'interno del quale erano celati tre panetti di hashish, per un peso complessivo di 290 grammi circa, ed un ovulo contenente circa 9 grammi di cocaina. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. L'arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza a disposizione dell'autorità giudiziaria e dovrà, quindi, rispondere anche di detenzione illecita e spaccio di sostanze stupefacenti.