Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Nascondevano in auto 3 chili di droga, arrestati

default_image

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

I carabinieri della compagnia di Anzio, a seguito di un controllo a un'auto con a bordo due uomini, hanno arrestato in località Lido dei Pini due marocchini di 32 e 24 anni. I due sono risultati senza fissa dimora e domiciliati nell'alto Viterbese. Per loro l'accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri hanno notato lo strano atteggiamento dei cittadini nordafricani che avevano all'interno dell'autovettura varie attrezzature da spiaggia, teli da mare e tappeti, e viaggiavano a velocità sostenuta. I due sono stati subito fermati. Durante il controllo entrambi i giovani hanno mostrato del nervosismo al punto da insospettire i carabinieri che hanno deciso di effettuare una perquisizione approfondita all'interno dell'auto. La ragione del nervosismo veniva presto scoperta. Infatti all'interno dell'auto, tra i tappeti e gli ombrelloni, abilmente occultati, sono stati scoperti tre chili di hashish divisi in panetti da 100 grammi ognuno. I due pusher si sono giustificati dicendo di essere venditori ambulanti e di non sapere come mai vi fosse dello stupefacente tra la loro merce. Con molta probabilità la vendita di oggetti da mare era una copertura per la vendita dello stupefacente, anch'esso venduto probabilmente sulle spiagge nelle giornate e serate estive. Lo stupefacente è stato sequestrato e trasportato in laboratorio per gli esami, mentre i due arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza presso la compagnia di Anzio in attesa di essere giudicati con rito direttissimo presso il tribunale di Velletri.