Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rischio amianto, sotto sequestro lo stabilimento di Gallese

default_image

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

E' stato posto sotto sequestro dalla Procura lo stabilimento di Gallese che distribuisce alle aziende del comprensorio civitonico il feldspato, uno degli ingredienti principali degli impasti ceramici, dove le recenti analisi della Asl hanno riscontrato la presenza di amianto. Mentre nuovi accertamenti sono stati chiesti al Politecnico di Torino, nel distretto industriale la preoccupazione è ai massimi livelli. Sia per gli eventuali rischi per gli operai, ovviamente  tutti ancora da dimostrare, che per le ricadute economiche su un settore, quello dell'arredo bagno, che sta faticosamente uscendo dalla peggiore crisi della sua storia. La parola d'ordine, a livello di associazioni di categoria ma anche di istituzioni, è quindi cautela, onde evitare che l'allarmismo - se giustificato o meno lo sapremo solo dopo le nuove analisi – si scarichi sui mercati. Intanto, come detto, nel sito di Gallese dove viene stoccato il feldspato estratto in Sardegna e dove lavorano una decina di persone, sono scattati i sigilli e l'attività è stata sospesa per tre mesi.  Il sindaco di Gallese, Danilo Piersanti, non nasconde una certa apprensione: "Non tanto per l'impatto ambientale - spiega - dal momento che il feldspato non viene estratto qui ma solo in minima parte lavorato, quanto per le conseguenze occupazionali" (Servizio completo sul Corriere di Viterbo in edicola il 19 giugno 2015 o sull'edicola digitale)