Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Nascondeva la droga tra i pannolini del figlio

default_image

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Viterbo erano sulle sue tracce dal 3 aprile scorso, quando avevano arrestato i suoi due complici per la detenzione di 120 grammi di cocaina nascosta all'interno del poggiatesta dell'autovettura. Adesso il cerchio si è chiuso attorno a un albanese di 29 anni residente a Vignanello al quale i militari hanno sequestrato 22 grammi di cocaina suddivisa in due involucri, uno nascosto nell'auto sotto lo snodo dello sterzo e l'altro nell'abitazione dentro la borsa contenente il biberon e i pannolini del figlio di 4 mesi. Secondo i carabinieri, che hanno anche sequestrato materiale vario idoneo al taglio ed al confezionamento delle singole dosi, i tre avevano allestito un fiorente traffico di droga tra Vignanello ed il capoluogo viterbese. L'albanese arrestato ora stava piazzando sul mercato il resto della cocaina che nel mese di aprile scorso non era stata rinvenuta in quanto sotterrata all'interno di barattoli di vetro. Gli accertamenti chimico-fisici effettuati dal laboratorio analisi stupefacenti del comando Provinciale carabinieri di Viterbo hanno evidenziato che la cocaina sequestrata ha un grado di purezza del 65%.