Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I piccoli attori della primaria debuttano al Muvis con "Dioniso e la nascita del vino"

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Lunedì 8 giugno alle 20,30, presso il cortile del Muvis (Museo del vino) di Castiglione in Teverina, ultimo appuntamento della prima annualità dell'officina culturale della Regione Lazio “I porti della Teverina”, con "Dioniso e la nascita del vino" di Gianni Abbate. A presentarlo, in collaborazione con il Comune di Castiglione in Teverina, sono tutti i bambini della scuola primaria. “E' stata una gran bella avventura – dice Gianni Abbate – Castiglione in Teverina, citta del vino, con il suo Muvis, fiore all'occhiello del Viterbese, non poteva non avere uno spettacolo sulla nascita del vino e un così grande coinvolgimento. Tutti i bambini della scuola primaria saranno impegnati sulla scena, all'interno del cortile del museo, in uno spettacolo degno di un anfiteatro greco, uno spettacolo su Dioniso e la sua creazione del nettare (di)vino. Con Dioniso, ritroveremo sulla scena, anche tutti i personaggi della mitologia greca coinvolti nella storia della sua nascita. Vedremo così Zeus, suo padre, che non se ne fa scappare una, impegnato a far la corte a Semele, la madre di Dioniso e poi Era sua moglie che rosa dalla gelosia fa sì che la sua rivale rimanga incenerita. Ma ecco che arriva prontamente Hermes, detto piè veloce, che prende il piccolo Dioniso che Semele porta in grembo e lo mette nella coscia del padre per far continuare a lui la gestazione. Una storia incredibile! Appena nato dalla coscia del padre, Era chiamerà i feroci Titani per farlo uccidere. Hermes nuovamente corre in aiuto e porta il piccolo Dioniso dalle ninfe e satiri che lo nasconderanno sul monte Elicona. Qui avremo un bosco animato, fatto dai bimbi, come pure i tralci di vite selvatica e tanti animaletti che si aggirano sul monte dove il nostro Dioniso sperimenterà la vinificazione e ancora…basta così. Venite a vedere lo spettacolo, sarà una serata inebriante, all'insegna dell'allegria e del divertimento, con tanta musica, naturalmente greca. Un caloroso grazie va a quanti hanno collaborato per questa impresa ‘titanica', in primo luogo, alle insegnanti”. E allora lunedì 8, tutti al Muvis di Castiglione in Teverina, per brindare con 120 bambini.