Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marini-Gianlorenzo, giallo sulla fotografia.L'ex sindaco smentisce: "Non sono io"

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Scoppia il giallo sulla foto - scattata la settimana scorsa sotto Palazzo Grazioli il giorno dell'assoluzione di Berlusconi per il caso Ruby e pubblicata ieri mattina da questo giornale - ritraente Paolo Gianlorenzo (guarda il video del Gianlorenzo show davanti Palazzo Grazioli) con una mano sulla spalla di un uomo ripreso di spalle e con l'altra sulla spalla di un altro uomo ripreso di profilo. In quest'ultimo, molti hanno riconosciuto Giulio Marini. Il quale però smentisce categoricamente: “Solo una grande rassomiglianza con un'altra persona. Ma non sono io”. “Dopo un'attenta riflessione e valutazione - scrive Marini in una mail al Corriere - guardando la foto che, secondo la vostra testata, mi ritrae davanti a Palazzo Grazioli l'11 marzo, sono costretto a smentire qualsiasi abbraccio all'esterno del palazzo. L'unico abbraccio ricevuto è stato rivolto alla mia persona all'interno del cortile di Palazzo Grazioli dal presidente Silvio Berlusconi, in un momento, quando ci siamo incontrati appena è uscito dalla macchina. Purtroppo, però non ho la prova fotografica e spero ci si possa fidare sulla parola, in quanto il momento è stato talmente spontaneo che non è stato possibile riprenderlo dai mezzi tecnici”. Comunque stiano le cose, va detto che il Corriere non ha mai parlato di abbraccio, ma solo di mano sulla spalla. Va detto inoltre, per dovere di cronaca, che ambienti di FI sostengono che esistono testimoni che dichiarerebbero che si tratti effettivamente di Marini. A meno che, aggiungiamo noi, non sia un sosia.