Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

"Sei di Tarquinia se" e il giallo della pagina sparita da Facebook

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Attacco informatico o altro? Da qualche giorno è sparita da Facebook la pagina “Sei di Tarquinia se…”, adesso i circa 1700 frequentatori e “postatori” del gruppo si chiedono perché e chiedono a gran voce che sia riattivato al più presto il loro punto telematico di incontro virtuale. L'attacco (o cosa non si sa) lo ha subito anche il creatore del gruppo, Piero Compagnucci, che oltre a vedere scomparire il suo “gruppo virtuale” ha visto cancellato anche il suo profilo. Inutile dire che l'allarme sia arrivato dallo stesso Facebook. I frequentatori adesso chiedono sia riattivato. Ciò che dispiace a molti sarebbero anche i post, saranno andati persi per sempre o sarà possibile recuperarli? Tutti comunque hanno espresso piena solidarietà a Compagnucci. Solidarietà è arrivata anche dal sindaco Mazzola. “Voglio esprimere tutta la mia solidarietà a Piero Compagnucci, amministratore del gruppo 'Sei di Tarquinia se' – ha postato il primo cittadino - Aver bloccato il profilo di Piero per eliminare il gruppo è un atto inaccettabile, che condanno con fermezza. Il gruppo 'Sei di Tarquinia se' era un luogo di ritrovo virtuale per le tantissime persone che amano la nostra città, aldilà di ogni ideologia, appartenenza politica e diversità di opinioni, idee e pensieri. Mi auguro che possa essere ripristinato al più presto il gruppo, così come il profilo privato di Piero". Anna Maria Vinci