Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Squadra mobile in trasferta per arrestare 13 spacciatori nordafricani

default_image

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Ha dato un contributo decisivo, la squadra mobile di Viterbo, a smantellare una pericolosa rete di spacciatori. E, mercoledì mattina, gli uomini di Fabio Zampaglione, in trasferta a Perugia, hanno, con i colleghi delle squadre mobili del capoluogo umbro e di Ancona, arrestato tredici nordafricani, accusati di avere spacciato, anche ad acquirenti viterbesi, eroina e hashish. Era stata, quella umbra, una pista subito intuita dagli investigatori viterbesi quando, nei mesi scorsi, si erano trovati di fronte a un paio di overdosi (una delle quali mortale), che avevano non poco inquietato. Accanto a questi, c'erano stati altri episodi: con giovani che, dopo essersi drogati, erano finiti a terra, nel centro abitato di Viterbo, o erano stati portati direttamente in ospedale dalle loro case. A questi episodi, erano seguiti degli arresti. Mercoledì mattina, dopo molto lavoro sotterraneo, è stato colto il grosso dei risultati.