Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Chiusi in pochi giorni 5 negozi nel centro storico

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Almeno cinque negozi del centro storico di Viterbo non hanno riaperto dopo i mesi di chiusura per coronavirus, tutti sul corso, tra corso Italia, piazza delle Erbe e via Roma. Sono il negozio di cosmetica Kiko, quello di calzature Goldy e la Timberland in corso Italia, la bruschetteria Brusca Etrusca in piazza delle Erbe, il negozio di abbigliamento Eli B in via Roma. Tutto racchiuso in poche decine di metri. Quelle vie e piazze che fino a pochi anni fa erano il cuore pulsante del commercio sia cittadino che della provincia, oltre che della ristorazione e della movida. Un'area che traeva linfa vitale dai locali di vendita al dettaglio e dalla presenza di bar e altri esercizi pubblici e della ristorazione, ma che con il passare del tempo ha imboccato un declino che il lockdown ha accentuato. “Purtroppo l'emergenza economica indotta dalla pandemia ha evidenziato la crisi delle attività nel centro storico” dice Giancarlo Bandini di Confimprese Viterbo. Il segretario dell'associazione delle piccole e medie imprese ribadisce un concetto più volte espresso, ma che ancora non ha trovato soluzione: “La politica non ha predisposto un piano vero che indichi il futuro di questa città e anche del commercio. Manca uno strumento di indirizzo politico che l'amministrazione comunale attuale non ha dato”.