Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Contagi, da lunedì nel Lazio diecimila test al giorno

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Da lunedì nel Lazio parte il più significativo test di sieroprevalenza finora realizzato a livello nazionale. E' stato messo a punto dall'Istituto Spallanzani di Roma nelle scorse settimane ed è rivolto innanzitutto ai soggetti maggiormente esposti nella battaglia contro il coronavirus. L'attività durerà almeno 30 giorni. Saranno eseguiti 300 mila test, 10 mila al giorno. Intorno al 25 di questo mese i primi risultati. Per approfondire leggi anche:  300 mila test sierologici Un secondo step partirà invece una settimana dopo “e riguarderà i laboratori autorizzati, sono 172 a livello regionale. La tecnica è sempre la stessa: quella del prelievo venoso”, ha aggiunto D'Amato. Il cittadino potrà accedervi “con la prescrizione del medico curante. Il test sarà in prevalenza venoso, ma in particolari circostanze, come gli istituti penitenziari, avverrà con modalità di prelievo capillare - ha proseguito l'assessore -. In caso di positività, il soggetto verrà sottoposto immediatamente a tampone nasofaringeo. Se l'esito del tampone è negativo, vorrà dire che il contatto con il virus è avvenuto in passato. In caso sia positivo, il soggetto va posto in isolamento dal medico curante”. “Pensiamo di trovare - ancora l'assessore - un tasso di circolazione basso, intorno al 3%”.