Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scuole in cerca di nuovi spazi per garantire il distanziamento

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Riaprire gli edifici scolastici chiusi. La proposta arriva dal sindaco di Caprarola e assessore provinciale Eugenio Stelliferi, secondo cui l'emergenza coronavirus e la necessità di trovare nuovi spazi per evitare le classi pollaio e consentire il rispetto delle distanze di sicurezza nelle aule, può rappresentare l'occasione per ripensare il modello di accentramento scolastico che si è imposto, a suon di tagli, negli ultimi anni. Per approfondire leggi anche: conte-scuole-per-ora-non-aperte-si-riparte-da-settembre Una proposta che di sicuro non potrà accogliere il comune capoluogo, perché, come fa sapere l'assessore all'istruzione Elpidio Micci, non solo Palazzo dei Priori non ha edifici scolastici dismessi ma già oggi paga l'affitto per tre istituti. Sia Comune di Viterbo che Provincia, il primo competente su materne, elementari e medie, la seconda su quelle superiori, per il momento navigano a vista in attesa che si consolidi il trend discendente dei contagi e che gli scienziati diano il via libera al governo sulla riapertura delle scuole a settembre.