Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Riaprono i magazzini delle fabbriche ceramiche

La videoconferenza con il sottosegretario Morani

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Via libera alla riapertura dei magazzini delle ceramiche, come chiesto da Unindustria e Federlazio. La notizia è arrivata ieri mattina durante un incontro, in videoconferenza, tra le associazioni di categoria e il sottosegretario al Mise Alessia Morani, intervenuta per iniziativa di Giuseppe Fioroni su sollecitazione del gruppo consiliare del Pd.  La sottosegretaria, illustrando l'ultimo decreto governativo, ha chiarito ai presenti le corrette procedure attraverso le quali le singole attività produttive sono autorizzate ad effettuare la spedizione verso terzi di merci giacenti in magazzino, nonché ad attuare la ricezione di beni e forniture. Di fatto, le aziende, per riaprire i magazzini già subito dopo Pasqua, non devono far altro che inoltrare una comunicazione al prefetto. I magazzini potranno riprendere a funzionare anche in assenza, dopo tre giorni, di risposta da parte dello stesso in base al principio del silenzio assenso.    Il presidente della Federlazio Gianni Calisti ha affermato “siamo felici della ripresa parziale delle attività perché la riapertura limitata ai magazzini rappresenta una boccata d'ossigeno importante per tutte le aziende che così possono evadere i loro ordini sia sul mercato interno che su quello estero nonchè organizzarsi per il prossimo futuro. Tuttavia abbiamo chiesto al governo fatti concreti riguardo ai finanziamenti e agli aiuti promessi che sono assolutamente necessari in questa fase di grande emergenza e che finora non sono arrivati”. Al riguardo la sottosegretaria, dopo aver raccolto istanze e richieste, si è resa disponibile ad un secondo incontro che si terrà la settimana prossima per valutare attentamente il da farsi alla luce della nuova situazione sanitaria.