Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus Viterbo, a Villa Immacolata i contagiati salgono a  13. Si attendono i risultati di 400 tamponi

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Coronavirus Viterbo: a Villa Immacolata i contagiati salgono a 13. Effettuati quasi 400 tamponi. Sono circa 400 i tamponi effettuati tra giovedì a ieri a Villa Immacolata, dove è scoppiato un nuovo focolaio del Covid-19. Intanto i soggetti positivi legati alla casa di cura salgono 13. Ai sei accertati nei giorni scorsi (tre pazienti e tre operatori sanitari) se ne sono aggiunti altri sette. Ma il numero sembra destinato a crescere. Solo nella giornata di giovedì 2 aprile sono stati effettuati 265 tamponi a ospiti e dipendenti della struttura, il pomeriggio del 3 si era arrivati a 330 e nella serata, come detto, a circa 400. Dai risultati degli esami, che arriveranno nell'arco di 48 ore, si capirà la portata dell'emergenza. Per ora dallo screening sono esclusi i familiari degli ospiti visto che erano settimane ormai che le visite erano sospese, mentre per le catene di contagio legate alle famiglie degli operatori è al lavoro il team operativo sul coronavirus della Asl. Leggi anche: Villa Immacolata presidiata dalle forze dell'ordine Intanto agli operatori in servizio giovedì, risultati negativi al tampone, è stato consentito di raggiungere le loro abitazioni, in accordo con le forze dell'ordine, dove continueranno tuttavia il periodo canonico di quarantena di due settimane. La Asl resta presente nella struttura, che rimane sotto la gestione della direzione generale e sanitaria di Villa Immacolata, per dare una consulenza e un supporto, psicologico e infettivologico, agli operatori e agli ospiti e per prendere in gestione ulteriori emergenze. In altri casi accaduti in territori vicini, come la casa di riposo di Contigliano nel reatino (comune dichiarato zona rossa), la struttura è passata sotto la gestione della Asl del posto. Bisognerà attendere i risultati dei tamponi per capire quanto è serie grande l'emergenza.