Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Coronavirus, nel Lazio le imprese perdono 300 milioni al giorno. L'allarme di Unindustria

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Coronavirus, nel Lazio le imprese perdono 300 milioni al giorno. L'allarme di Unindustria. "Certamente la salute di tutte le persone è il bene primario da tutelare, tuttavia bisogna avere la consapevolezza, che le restrizioni previste dal Governo sulle attività produttive, stanno determinando perdite giornaliere fino a 3 miliardi di Pil, di cui più di 300 milioni nel Lazio”. E' il messaggio del presidente di Unindustria, Filippo Tortoriello, agli associati. Leggi anche: Calisti (Ceramica Scarabeo): "Giusto lo stop alle fabbriche" “Una delle preoccupazioni principali, in questo momento - prosegue Tortoriello -, è che aziende inserite nelle filiere internazionali potranno essere sostituite ed altre non avranno più la capacità economica di riaprire in settori chiave della nostra economia. Ormai è chiaro: servono almeno 200 miliardi, per salvaguardare gli stipendi e dare garanzie illimitate per prestiti e liquidità alle imprese. Se dopo l'epidemia le aziende saranno ferme non ci sarà più né salute né posti di lavoro per nessuno. L'Italia, però, non può fare da sola”.