Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tarquinia, l'ultimo saluto in forma privata a Bruna Bordo da parte della famiglia

Bruna Bordo

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Tarquinia, l'ultimo saluto in forma privata a Bruna Bordo da parte della famiglia. Leggi anche: Addio a Bruna Bordo La testimonianza di Osvaldo Bevilacqua: “Abbiamo dato l'ultimo saluto a Bruna, lo abbiamo fatto in forma privata, come questi tristi tempi purtroppo esigono. Ma moltissime sono state le esternazioni di vicinanza da tanti cittadini e anche da tanti giornalisti, che ringraziamo. La nostra ‘Regina del Gradinoro' ci mancherà, ci mancherà il suo sorriso coinvolgente, travolgente, un sorriso che ha cercato di mantenere, nonostante la grande sofferenza, fino all'ultimo. Non avremmo voluto salutarla così, perché lei amava i suoi clienti, i suoi cittadini, anche coloro che non frequentavano il suo ristorante. Avremmo voluto salutarla in mezzo ai tanti che sarebbero accorsi. Anche lei avrebbe voluto così. Lei i clienti li coccolava, in molti andavano al Gradinoro anche solo per fare due chiacchiere, per parlare della sua Tarquinia, dei mali che la affliggevano e che la facevano tanto arrabbiare; ce ne vorrebbero di Brune per risollevarla, basterebbe avere un quarto del bene che lei provava per la sua città. Una grande lavoratrice, Bruna, che non si risparmiava dall'alba alla notte inoltrata era sempre lì nella sua cucina insieme alla madre: una grande cuoca con la stessa passione, che disegnava con gusto nelle pietanze, sempre preparate all'istante. Mia moglie Sandra ha fatto chilometri su chilometri per starle vicino. Anche Fabio è riuscito, nonostante il lavoro, a farle rivedere il mare, il suo Gradinoro. Voglio ringraziare i medici e le infermiere dell'ospedale, che le sono stati vicini, come fossero la sua famiglia”.