Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Migliaia di avannotti gettati nel lago di Bolsena

Annamaria Socciarelli
  • a
  • a
  • a

Si è svolta nei giorni scorsi, la semina degli avannotti di coregone “cresciuti” nelle campane di Zug dell'incubatoio ittico Madonna del Monte di Marta. I pescatori locali hanno effettuato la cosiddetta semina, alla presenza di tantissime persone e del sindaco Maurizio Lacchini. Si è conclusa così la prima fase del processo che ha visto le uova incubate lo scorso mese, arrivare a maturazione ed essere quindi prelevate dalle loro vasche, per poi venire gettara nelle acque del lago di Bolsena. Un risultato molto positivo quello di quest'anno, per la struttura martana, dove lo scorso febbraio, migliaia di uova di coregone sono andate a riempire le campane di Zug, per poi schiudersi. All'interno dell'incubatoio ittico, sotto l'occhio attento dei pescatori, dopo circa 37/38 giorni, sono quindi venuti alla luce milioni di avannotti. Per approfondire leggi anche: Marta lago di bolsena avannotti coregone semina gettati uova campane di zug Le uova erano state spremute dai coregoni a tempo di record, i pesci più grandi sono infatti stati presi, spremuti e una volta totle loro le uova, sono stati gettati nuovamente in acqua.