Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quota cento, presentate nella Tuscia 1.335 domande

Annamaria Socciarelli
  • a
  • a
  • a

Nella Tuscia sono più di mille le domande di adesione a Quota cento. Per la precisione, le richieste sono state 1.335, una cifra che colloca la provincia di Viterbo al terzo posto nel Lazio, per numero di persone che hanno deciso di uscire dal mondo del lavoro scegliendo il meccanismo di pensione anticipata, introdotto lo scorso anno dal Governo nazionale. Lo fa sapere Giancarlo Turchetti, segretario della Uil di Viterbo. Per approfondire leggi anche: tuscia quota cento domande terzo posto lazio viterbo giancarlo turchetti Uil frosinone latina rieti “Escludendo Roma e il suo hinterland, che con le sue oltre diciottomila unità ha raggiunto Italia il numero più elevato di richieste - spiega Giancarlo Turchetti, segretario della Uil viterbese -, dai nostri dati emerge che prima della provincia di Viterbo ci sono quelle di Frosinone e Latina, rispettivamente con 2.689 e 2.017 adesioni a Quota cento. Fanalino di coda la provincia reatina, nella quale si sono registrate meno della metà delle domande (664) del nostro territorio".