Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ambientalisti alla Regione: "Sversamenti sul lago, vanno trovati gli autori"

Annamaria Socciarelli
  • a
  • a
  • a

Le associazioni ambientaliste del lago di Bolsena, Bolsena Lago d'Europa e La Porticella, che da anni seguono da vicino lo stato di salute del bacino e della qualità delle sue acque, scrivono alla Regione Lazio per avere chiarimenti. E questo anche in vista di una nuova convocazione in Commissione petizioni dell'Unione europea. La lettera è sollecitata dalle vicende che interessano i lavori sull'anello fognario circumlacuale. “L'inizio dei lavori per la sistemazione del collettore circumlacuale aveva fatto ben sperare in un miglioramento, ma i fatti purtroppo non sono quelli attesi - scrivono nella lettera gli ambientalisti -. Gli sversamenti fognari nel lago di Bolsena continuano; le pompe (nuove) si rompono; il Cobalb è stato commissariato; gli operai non hanno i mezzi per intervenire e sono senza stipendio da mesi”. Per approfondire leggi anche:lago di Bolsena regione lazio cobalb sversamenti lettera associazioni ambientalisti collettore unione europea Una situazione che preoccupa le associazioni di tutela del lago, alle cui preoccupazioni, si aggiungono i monitoraggi sulla qualità dell'acqua lacustre. “Rilevano anossia al fondo e un processo di eutrofizzazione in atto – evidenziano nello scritto -: quando questo diventerà palese sarà la rovina dell'intero bacino e di tutta l'economia del territorio”. Insomma, gli ambientalisti chiedono risposte chiare, per sapere prima di tutto, cosa sta facendo la Regione Lazio “per risolvere la questione del lago di Bolsena – proseguono nella lettera -, per poter rispondere alle interrogazioni della cittadinanza e per poter esporre il quadro completo della situazione alla Commissione petizione dell'Ue, davanti alla quale - precisano -, saremo chiamati a relazionare prossimamente”.