Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, a Montalto di Castro istituita una squadra speciale per attuare le misure anti contagio

default_image

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Coronavirus, a Montalto di Castro è stata una squadra speciale per attuare le misure per contenere il contagio. Per servizi sociali e alla persona è stata adottata la limitazione al ricevimento al pubblico all'interno degli uffici comunali, attivando esclusivamente il front-office con lo sportello in vetro. A tutte le associazioni, società sportive, cooperative sociali, centri anziani, casa di riposo, casa famiglia per anziani, centro disabili, associazioni del terzo settore e tutte le autorità, il Comune ha informato sulla campagna di sensibilizzazione e messo a disposizione il Dpcm del 4 marzo 2020. Sono state altresì sospese tutte le attività di iniziativa pubblica come incontri, corsi di informazione pubblica per la consegna di attestati e corsi di formazione in genere. Per la scuola (oltre alla sospensione fino al 15 marzo delle attività didattiche dettate dal Dcpm del 4 marzo) il Comune sta provvedendo alla fornitura e alla consegna di disinfettanti per le mani a tutti i plessi scolastici. Il personale tecnico sta predisponendo i sopralluoghi nelle strutture scolastiche per verificare le condizioni igienico-sanitarie con particolare riferimento ai locali delle mense. Una nota di sensibilizzazione è stata anche inviata alla società che gestisce le mense, per potenziare tutte le attività di sanificazione e disinfestazione all'interno dei locali e alle attrezzature. Per approfondire leggi anche: Blocco dei ricoveri a Tarquinia Sono stati inoltre sanificati tutti i mezzi di trasporto scolastico e pubblico locale, oltre i mezzi di trasporto del Centro Maratonda e i mezzi della Fondazione Vulci. Per quanto riguarda le strutture sportive, l'amministrazione comunale ha inviato una comunicazione a tutte le attività sportive che operano nel Comune di Montalto di Castro con l'obiettivo di monitorare gli eventi inerenti le competizioni sportive, coordinando inoltre iniziative, in caso di necessità, che possano portare alla sospensione delle attività stesse. Il corpo di Polizia locale ha già redatto una relazione per la fornitura di mascherine, tute e disinfettante per le mani per tutti gli agenti del comando di Polizia locale e gli operatori della Protezione civile comunale e del gruppo Prociv Arci Vulci I, i quali hanno avuto un primo incontro con il comandante per affrontare l'emergenza. Riguardo agli eventi in programma sul territorio, l'ufficio cultura e turismo ha sospeso tutti gli spettacoli in calendario. La sospensione degli eventi riguarda anche quelli in programma nella biblioteca comunale. L'ufficio Patrimonio ha redatto una manifestazione di interesse a tutte le ditte esperte nel settore di sanificazione degli ambienti, iscritte alla piattaforma Cuc, con richiesta di un preventivo per la sanificazione specifica degli edifici scolastici, quelli comunali e strategici presenti nel territorio. Il personale dell'ufficio tributi-Suap è in attesa di una comunicazione in merito alla svolgimento del commercio su aree pubbliche (mercati). Per approfondire leggi anche: Zingaretti: "Sono positivo al coronavirus" L'amministrazione comunale informa inoltre che sono state annullate fino al 15 marzo tutte le visite guidate e di gruppo, all'interno dei locali chiusi, al parco naturalistico e archeologico di Vulci. E' stato pertanto sospeso il servizio navetta. Sospese fino al 15 marzo anche le attività del Csr Maratonda e l'attività relativa al progetto Cam. "Al momento nel nostro territorio non si registrano casi al riguardo e la situazione è completamente sotto controllo – dichiara il vicesindaco Luca Benni -. E' importante la massima collaborazione di tutti, evitare allarmismi e attenersi alle indicazioni del governo e delle autorità sanitarie. Stiamo incessantemente lavorando con tutto il team in linea con il Dpcm del 4 marzo 2020 per la gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. Ringrazio fortemente per la collaborazione di questi giorni – aggiunge Benni – la Regione Lazio, la Prefettura di Viterbo, le forze dell'ordine, la Polizia locale e la Asl, i miei colleghi, i responsabili degli uffici, tutto lo staff del sindaco e i dipendenti comunali ed infine le aziende imprenditoriali che in questi giorni si stanno rendendo disponibili per una collaborazione fattiva e volontaria alla risoluzione della problematica Coronavirus; tutto questo affinché i cittadini di Montalto di Castro e Pescia Romana siano informati e abbiano tutte le garanzie e tutele da parte dell'amministrazione comunale".