Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Riprendono gli scavi nel sito archeologico di Piana del lago

Annamaria Socciarelli
  • a
  • a
  • a

Riapre il sito archeologico di Piana del lago. Dopo decenni di inattività, la prossima estate riprendono le ricerche archeologiche nell'importante santuario etrusco, in base ad un preciso progetto di ricerca disciplinato da un protocollo d'intesa. Questo grazie alla sinergia tra istituzioni italiane e straniere, che vede protagonisti, a fianco dell'amministrazione comunale, il Mibact con la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per l'area metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo, l'Etruria meridionale e il Polo museale del Lazio, l'Ecole normale supérieure - Paris, l'Ecole pratique des hautes etudes de Paris e l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia che da anni collabora con la Soprintendenza. Per approfondire leggi anche: scavi archeologici piana del lago montefiascone Ma non è tutto. Le nuove indagini archeologiche intraprese, su concessione del Mibact con il fattivo sostegno del Comune di Montefiascone, dall'Ecole Normale Supérieure sotto la direzione di Vincent Jolivet, directeur de recherche – Cnrs Aoroc, sono comprese in un ampio progetto di ricerca che riguarda il comprensorio sud-orientale del lago di Bolsena e lo studio dei materiali di vecchi recuperi e scavi degli inizi del 2000, ma ancora inediti, come quelli della Rocca dei Papi e dell'area del santuario etrusco.