Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Furto al supermercato, obbligo di firma per la ragazza rom che ha rubato profumi firmati e tonno

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Furto nel supermercato, obbligo di firma per la ladra di profumi. Processo per direttissima una delle ragazze arrestate martedì 25 febbraio per furto presso un esercizio commerciale in via Igino Garbini. La giovane, 25enne di origine rom, nel corso della mattinata del 27 febbraio è stata accompagnata da agenti della polizia presso le aule del tribunale. Al termine dell'udienza di convalida il giudice Roberto Colonnello ha disposto l'obbligo di firma per la donna, pluripregiudicata e madre di una bimba di un anno, su cui gravava già un decreto di espulsione dal territorio europeo. L'altra ragazza, una minorenne di 17 anni anche lei rom, è stata affidata di nuovo ai genitori in attesa di ulteriori disposizioni nei suoi confronti. Il fatto risale al pomeriggio di martedì 25 febbraio, quando le due giovani appena arrivate da Roma nel capoluogo della Tuscia, si sarebbero introdotte nel negozio in centro città. Per approfondire leggi anche: Prese ladre di profumi, una è minorenne Dagli scaffali del supermercato avrebbero preso alcune scatole di tonno e delle confezioni di profumi firmati. Gli addetti alla vigilanza, insospettiti dai movimenti delle due ragazze che si aggiravano nelle corsie del supermercato, dopo aver notato che avevano intenzione di uscire senza pagare la merce che avevano preso, hanno dato subito l'allarme. Gli agenti intervenuti sul posto sono riusciti a fermarle e ad arrestarle. Le due ragazze avevano fatto di tutto per allontanarsi senza saldare il conto, in tutto 300 euro. Dai primi accertamenti svolti dalle forze dell'ordine è emerso infatti che le due giovani erano arrivate a Viterbo da Roma e provenivano da un campo rom della capitale, nei paraggi del Foro Italico. La ragazza di 25 anni per cui è stato disposto l'obbligo di firma per tre volte ogni settimana sarà processata con il rito abbreviato il prossimo 17 marzo. L'ipotesi di reato a suo carico è furto.