Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Elicottero precipitato, si indaga per disastro aereo e omicidio colposo

Aperto un fascicolo, ma per il momento è contro ignoti

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Sarebbero state formulate le ipotesi di reato per l'inchiesta sul terribile schianto dell'elicottero Ab 206 in cui hanno perso la vita il generale di corpo d'armata Giangiacomo Calligaris e il capitano Paolo Lozzi. Il pm Chiara Capezzuto starebbe lavorando sulle ipotesi di reato di disastro aereo e omicidio colposo. Per ora non c'è nessuno iscritto nel registro degli indagati, il fascicolo è contro ignoti. Per formulare delle accuse ci sarà bisogno di altri accertamenti. Cruciale sarà, per esempio, il lavoro di Marco Tedesco, il colonnello del raggruppamento aeromobili dei carabinieri. A lui la Procura di Viterbo ha affidato il compito di redigere la perizia sull'incidente. Le possibilità sono infinite: un guasto del motore, un malore improvviso, l'errore umano. Il pm Capezzuto si è dato per ora 90 giorni di tempo che, se necessario, potrebbero comunque essere prorogati nuovamente. Intanto, mentre l'area dello schianto rimane sotto sequestro, il magistrato ha già ottenuto il video girato dai vigili del fuoco subito dopo i soccorsi. Un'inchiesta delicatissima e piena di domande. Spetterà all'inchiesta chiarire, se possibile, cosa è veramente successo.