Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Un grande ponte conclude la sagra della castagna

Torna la sagra delle castagne

Tre giorni di gastronomia e divertimento con cantine aperte, musica in piazza, visite guidate

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Il ponte d'Ognissanti coincide con il fine settimana conclusivo della dodicesima sagra della castagna di Vallerano, organizzata dall'associazione Amici della Castagna di Vallerano presieduta da Giovanni Narduzzi e inserita nel cartellone delle feste della Castagna della Tuscia promosso dalla Camera di Commercio di Viterbo. Si parte venerdì 1° novembre alle ore 9.30 con l'apertura del mercatino e degli stand di vendita dei prodotti tipici locali con assaggi di marmellate. Alle 10 al via le visite guidate al centro storico, alle caratteristiche cantine e allo stabilimento di lavorazione delle castagne con partenza in piazza della Repubblica presso lo stand dell'associazione Amici della Castagna di Vallerano. Al pomeriggio di nuovo stand aperti dalle 15 e sfilata ed esibizione in piazza del gruppo sbandieratori e mini sbandieratori "G. M. Nanino" di Vignanello. Dalle 16 caldarroste per tutti in piazza e dalle 17 emozioni con Stefania. A pranzo e a cena saranno aperte le cantine (i contatti per prenotare il proprio tavolo sono disponibili sul sito della sagra). Sabato 2 novembre gli appuntamenti inizieranno alle ore 15.30 con lo stornellatore moderno Emilio Di Già e con le caldarroste in piazza per tutti. Le cantine saranno aperte a cena dalle 20. La giornata finale di domenica 3 novembre apre con la suggestiva camminata per i castagneti di Vallerano, un'occasione unica per osservare da vicino la secolarità degli alberi di castagno che, nella diversità delle forme e delle dimensioni, assume in alcuni casi la grandiosità dei monumenti (info: 349.1409412). Alle 9.30, oltre all'apertura del mercatino, si terrà un raduno di auto d'epoca; dalle 10 stand di vendita dei prodotti tipici locali, con assaggi di marmellate. Contestualmente partiranno le visite guidate al centro storico, alle caratteristiche cantine e allo stabilimento di lavorazione delle castagne, con partenza in piazza della Repubblica presso lo stand dell'associazione Amici della Castagn a di Vallerano. Dopo il pranzo nelle cantine, i festeggiamenti proseguono dalle 15.30 con i canti e i suoni del Sud Italia del gruppo Mediterranti (pizziche, tammurriate e tarantelle). Dalle 16 caldarroste per tutti. Dalle 20 apertura delle cantine in cui sarà possibile degustare i piatti tipici della tradizione culinaria locale. Inoltre sarà possibile effettuare visite guidate al Santuario di Santa Maria del Ruscello (orario 11-13 e 15-18), dove è conservato un organo monumentale barocco del '600.