Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pd, è tregua armata

Esplora:
default_image

Egidi: "Lavoro per l'unità". I popolari: "Senza di noi il segretario sarebbe un'anatra zoppa"

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Colombe ancora al lavoro nel Pd in vista della giornata campale di giovedì, quando andranno al voto i circoli di San Martino al Cimino e quelloappuntodiViterbo città. Intanto, nei congressi che si stanno tenendo in giro per la provincia (17 i circoli che hannovotato su circa 60) Egidi doppia il candidato d'area renziana Alessio Trani (69,9 contro30,1). Il segretario provinciale, dopo essersi beccato dello stalinista dai fioroniani, indossa i panni della colomba. Ancheperché in alternativa, almeno a giudicare dai segnalichearrivanodaipopolari, potrebbe ritrovarsi a vestire quelli dell'anatra, perdipiù zoppa. “Quella di Bagnaia - dice Egidi - è un'esperienza che considero chiusa. Per quanto mi riguarda, sono al lavoro per un congresso sereno, condiviso e unitario”. Colombe ancora al lavoro nel Pd in vista della giornata campale di giovedì, quando andranno al voto i circoli di San Martino al Cimino e quello appunto di Viterbo città. Intanto, nei congressi che si stanno tenendo in giro per la provincia (17 i circoli che hanno votato su circa 60) Egidi doppia il candidato d'area renziana Alessio Trani (69,9 contro 30,1). Il segretario provinciale, dopo essersi beccato dello stalinista dai fioroniani, indossa i panni della colomba. Anche perché in alternativa, almeno a giudicare dai segnali che arrivano dai popolari, potrebbe ritrovarsi a vestire quelli dell'anatra, per di più zoppa. “Quella di Bagnaia - dice Egidi - è un'esperienza che considero chiusa. Per quanto mi riguarda, sono al lavoro per un congresso sereno, condiviso e unitario”.