michele cucuzza bianco e nero

FUORI DAL VIDEO

La violenza che continua a sfidarci

26.05.2017 - 18:58

0

E' certamente necessario tenere alto, ai massimi livelli, anche in Italia il livello di guardia, di prevenzione nei confronti della minaccia rappresentata dal terrorismo jihadista, soprattutto dopo la strage di Manchester.
Un'esigenza che tuttavia non deve farci perdere di vista la violenza mafiosa e criminale, agguerrita e tracotante, che - con modalità intollerabili - continua a sfidare lo Stato nel nostro Paese. Se ne parla poco, si è come distratti dall'altro grande pericolo  ed è un gran male. Alla vigilia dell'anniversario di Capaci, Cosa nostra è tornata a uccidere a Palermo, liquidando con due colpi di pistola alla testa un boss che girava tranquillo in bicicletta. Altrettanto grave, se non di più per il contesto e per la nuova scia di violenza che rischia di generare, il duplice delitto di mercoledì a San Severo, nel foggiano: in pieno giorno, in centro, accanto a un mercato rionale affollato di consumatori, con raffiche di mitraglietta sono stati uccisi nella loro profumeria in due, marito e moglie, entrambi con precedenti per traffico di droga ( lui anche per associazione mafiosa), genitori di un giovane in carcere dall'anno scorso con l'accusa dell'omicidio di un coetaneo.
Vendetta o regolamento di conti, ce n'è abbastanza per temere ulteriori spargimenti di sangue, ancora tensione e nuova paura tra i cittadini, in una realtà - e qui ci concentriamo sul foggiano - che da anni subisce fatti criminali gravissimi che incredibilmente quasi mai fanno davvero notizia né - soprattutto- ottengono adeguata risposta da parte dello stato.
Sempre a San Severo, soltanto la settimana scorsa erano state fatte saltare in aria, in due attentati separati, a distanza di giorni, le auto di altrettanti imprenditori parcheggiate sotto le loro abitazioni. La 'società foggiana', gli investigatori conoscono bene questa criminalità organizzata, poco descritta dai media ma straordinariamente pericolosa: dopo anni di rapine, furti, incendi, intimidazioni, lo scorso 22 febbraio sempre a San Severo c'erano state tre rapine in soli dieci minuti.
Esasperato, in questo clima invivibile, con i cittadini terrorizzati e sfiduciati, a febbraio il sindaco Francesco Miglio si è messo a fare lo sciopero della fame: una clamorosa protesta contro le istituzioni statali incapaci di dare la giusta risposta alla criminalità, anzitutto incrementando uomini e mezzi delle forze di polizia. Convocato a Roma dal neoministro dell'interno Minniti, avute le rassicurazioni invocate, dopo quattro giorni Miglio ha sospeso lo sciopero.
Per tutta risposta, i criminali sono tornati a sfidare le istituzioni, tirando colpi di pistola contro il parabrezza di uno dei blindati della polizia appena arrivati da Roma. Tuttavia, nei giorni successivi , le azioni di repressione intensificate e un maggior controllo del territorio avevano rapidamente ridimensionato le attività criminose a San Severo. Peccato però che l'atteso reparto anticrimine non è mai arrivato mentre, dopo pochi mesi, i ranghi degli agenti sul territorio si sono nuovamente ridotti. Risultato: il nuovo, sfrontato rialzare la testa dei malavitosi. Mentre ha chiesto un nuovo incontro urgente con il ministro Minniti, per ottenere almeno l'atteso reparto anticrimine, il sindaco Miglio non ha nascosto il suo stato d'animo: si è detto incredulo, scosso, aggiungendo che per l'efferatezza e la sfrontatezza del doppio regolamento di conti dell'altro giorno, oltre che preoccupato si sente sconvolto. E noi con lui. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Proteste Iraq, almeno 3 morti e 27 feriti in scontri Baghdad

Proteste Iraq, almeno 3 morti e 27 feriti in scontri Baghdad

Baghdad, 22 nov. (askanews) - Almeno 3 dimostranti iracheni sono morti ed almeno altri 27 sono rimasti feriti in scontri con le forze di sicurezza nella capitale Baghdad teatro di manifestazioni di protesta anti-governativa iniziate in ottobre. Lo ha riferito l'emittente satellitare curda Rudaw che cita un proprio corrispondente sul posto. Secondo il corrispondente Halkut Aziz, "nel tentativo di ...

 
All'insegna del multiculturalismo l'Anno Accademico Luiss 2019-20

All'insegna del multiculturalismo l'Anno Accademico Luiss 2019-20

Roma, 22 nov. (askanews) - Multiculturalismo, questo il concetto che caratterizza l'Anno Accademico 2019-2020 della Luiss aperto oggi a Roma nell'Aula Magna "Mario Arcelli" dell'università. Un tema più volte richiamato nel corso della cerimonia, aperta dal direttore generale della Luiss Giovanni Lo Storto, in particolare con la Lectio Magistralis dal titolo "Global citizenship today" di Kwame ...

 
Donne al lavoro, donne leader: le ricette per il nostro futuro

Donne al lavoro, donne leader: le ricette per il nostro futuro

Roma, 22 nov. (askanews) - In Italia lavora solo il 50% delle donne. Ma il loro ingresso sul mercato farebbe aumentare il Pil di parecchi punti. L'economia ha bisogno di loro, e ha bisogno di donne in posizioni di leadership: se ne è discusso al convegno "Gender, Personality and Leadership" promosso da ManpowerGroup per suggerire anche soluzioni concrete. Non è solo questione di giustizia, ...

 
Tomas Chamarro: Donne leader? Puntate sul talento, non sgomitate

Tomas Chamarro: Donne leader? Puntate sul talento, non sgomitate

Roma, 22 nov. (askanews) - Il mondo è pieno di uomini incompetenti che vengono presi sul serio perché sono troppo sicuri di sé, e perché la società non sa riconoscere il talento vero. Ecco allora il consiglio alle donne dello psicologo Tomas Chamarro Premuzic, che a questo argomento ha dedicato diversi libri: per diventare leader nonostante tutto conviene puntare sul talento e sulla competenza. ...

 
Renato Zero scatenato con i fans: "Bisogna darsi appuntamento anche per..."

Il concerto

Renato Zero scatenato con i fan: "Bisogna darsi appuntamento anche per..."

"Siamo ridotti così. Ormai bisogna darsi un appuntamento anche per...". Uno scatenato Renato Zero ringrazia i fans a modo suo durante il secondo concerto di Firenze in un ...

16.11.2019

Renato Zero in concerto, "Nei giardini che nessuno sa" tra gli applausi

Lo spettacolo

Renato Zero in concerto, "Nei giardini che nessuno sa" tra gli applausi Video

Un concerto straordinario. Renato Zero in un Nelson Mandela Forum di Firenze strapieno, venerdì 15 novembre ha letteralmente mandato in delirio i suoi fans con uno spettacolo ...

16.11.2019

Chiara Ferragni nuda su Instagran: ecco la foto

L'INFLUENCER SENZA VELI

Chiara Ferragni nuda su Instagram: ecco la foto

Chiara Ferragni ha postato su Instagram una sua foto nuda e subito i suoi fan sono andati in visibilio. La foto (che vedete dopo il testo) la ritrae seduta su un letto, ...

16.11.2019