carabinieri forestali

SUTRI

Cani e pappagalli nel degrado, alla sbarra

09.03.2019 - 10:21

0

Pappagalli e cani abbandonati e lasciati praticamente senza cibo. E’ questa la tesi dell’accusa contro un sessantenne finito alla sbarra per maltrattamento di animali. Il processo è in corso davanti al giudice monocratico Giacomo Autizi e nell’ultima udienza la difesa ha provato a mettere a segno un punto, chiamando a testimoniare un esperto di volatili, conoscente dell'imputato, che di fatto ha smentito che gli animali erano costretti a vivere in condizioni pietose. Davanti al giudice è finito un cinquantenne di Sutri che negli anni scorsi aveva allestito un allevamento di pappagalli, canarini e cani in una villetta di Fontevivola.

Ma dopo le denunce di alcune associazioni ambientaliste sono partite le indagini che poi hanno portato all’incriminazione dell’allevatore. Secondo l’accusa le voliere erano anguste, eppure erano costretti a volarci centinaia di esemplari di pappagalli e canarini. Inoltre nella proprietà furono trovati anche una ventina di cani, malnutriti e anche loro custoditi in spazi limitati per un’esistenza dignitosa. I cani, magrissimi, potevano gironzolare per tutta la proprietà entrando anche nelle stanze della casa. Tuttavia, secondo la Procura, gli spazi dove potevano ripararsi erano pieni di escrementi e pipì.

Durante il processo alcuni esponenti delle associazioni ambientaliste hanno parlato di una situazione drammatica: “I cani erano talmente affamati che si mordevano tra di loro o erano costretti a mangiare i topi che passavano”. I canarini erano chiusi in gabbie piene di ruggine. Inoltre non erano presenti acqua e cibo. L'imputato si è sempre difeso sostenendo, invece, di amare alla follia gli animali e di aver avuto delle difficoltà legate a dei problemi economici.

A difenderlo, nell’ultima udienza, l’esperto, ottantenne, di volatili. “Secondo la mia esperienza – ha detto in aula – quegli animali non erano maltrattati: il loro piumaggio, il loro corpo. Tutto, compreso il becco era in perfette condizioni ma non solo. Persone come noi vivono e si mantengono grazie a questi animali: che senso potrebbe avere maltrattarli o ridurli alla morte? Viviamo grazie alla loro riproduzione, è logico che desideriamo metterli nelle condizioni migliori perché questa avvenga”.

Si tornerà in aula a giugno per ascoltare gli ultimi testimoni nella lista della difesa la discussione e la sentenza.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Primo caso confermato di nuovo coronavirus a Città del Messico

Primo caso confermato di nuovo coronavirus a Città del Messico

Città del Messico, 28 feb. (askanews) - Primo caso di nuovo coronavirus a Città del Messico. Lo ha confermato il sottosegretario alla Prevenzione e promozione della Salute del Messico, Hugo Lopez-Gatell. "Stavamo effettuando il secondo test di conferma da parte del laboratorio nazionale di riferimento Indre (Instituto Nacional de Enfermedades Respiratorias). Il processo è durato tutta la notte e ...

 
Landini (Cgil) apre a finanza etica sulla previdenza integrativa

Landini (Cgil) apre a finanza etica sulla previdenza integrativa

Roma, 28 feb. (askanews) - Il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, apre alla finanza etica e sostenibile come veicolo per gli investimenti della previdenza integrativa. A margine del convegno organizzato a Roma da Banca Etica, Landini parla della necessità di assicurare che questi fondi confluiscano nell'economia reale del Paese, del rilancio degli investimenti, ma anche delle ...

 
Turchia, ripreso il flusso migranti verso confine greco

Turchia, ripreso il flusso migranti verso confine greco

Ankara, 28 feb. (askanews) - E' ripreso dalla Turchia il flusso di migranti verso i confini con la Grecia. Nuovi sbarchi a Lesbo: l'isola greca che ospita diversi campi profughi ed è al collasso. E la situazione non può che peggiorare se la Turchia non gestirà, come da accordi con Bruxelles, il flusso di migranti provenienti dalla Siria. Il cambio di passo di Ankara arriva dopo l'escalation della ...

 
Masterchef 9, i profili dei 4 finalisti del cooking show di Sky Uno

in tv

Masterchef 9, i profili dei 4 finalisti del cooking show di Sky Uno

Quattro pretendenti e una poltrona, quella di Masterchef 9 che vale 100 mila euro e la possibilità di pubblicare il proprio primo ibro di ricette. E' questo l'obiettivo del ...

28.02.2020

Grande Fratello vip, 4 presunta bestemmia di Denver: i fan di Clizia chiedono la squalifica

Denver, qui con Adriana Volpe

Reality

Grande Fratello vip, 4 presunta bestemmia di Denver: i fan di Clizia chiedono la squalifica

Grande Fratello vip 4, si infiamma la polemica in queste ore prima di una nuova puntata su Canale5 del reality. Su Twitter infatti, sono apparsi alcuni post che accusano ...

28.02.2020

Masterchef 9, ecco chi sono i 4 finalisti della nona edizione del cooking show

in tv

Masterchef 9, ecco chi sono i 4 finalisti della nona edizione del cooking show di Sky Uno

Semifinale vietata ai deboli di cuore nella cucina di Masterchef 9, dove al termine di quattro sfide ad altissima tensione sono stati designati i quattro finalisti del ...

28.02.2020