carabinieri forestali

SUTRI

Cani e pappagalli nel degrado, alla sbarra

09.03.2019 - 10:21

0

Pappagalli e cani abbandonati e lasciati praticamente senza cibo. E’ questa la tesi dell’accusa contro un sessantenne finito alla sbarra per maltrattamento di animali. Il processo è in corso davanti al giudice monocratico Giacomo Autizi e nell’ultima udienza la difesa ha provato a mettere a segno un punto, chiamando a testimoniare un esperto di volatili, conoscente dell'imputato, che di fatto ha smentito che gli animali erano costretti a vivere in condizioni pietose. Davanti al giudice è finito un cinquantenne di Sutri che negli anni scorsi aveva allestito un allevamento di pappagalli, canarini e cani in una villetta di Fontevivola.

Ma dopo le denunce di alcune associazioni ambientaliste sono partite le indagini che poi hanno portato all’incriminazione dell’allevatore. Secondo l’accusa le voliere erano anguste, eppure erano costretti a volarci centinaia di esemplari di pappagalli e canarini. Inoltre nella proprietà furono trovati anche una ventina di cani, malnutriti e anche loro custoditi in spazi limitati per un’esistenza dignitosa. I cani, magrissimi, potevano gironzolare per tutta la proprietà entrando anche nelle stanze della casa. Tuttavia, secondo la Procura, gli spazi dove potevano ripararsi erano pieni di escrementi e pipì.

Durante il processo alcuni esponenti delle associazioni ambientaliste hanno parlato di una situazione drammatica: “I cani erano talmente affamati che si mordevano tra di loro o erano costretti a mangiare i topi che passavano”. I canarini erano chiusi in gabbie piene di ruggine. Inoltre non erano presenti acqua e cibo. L'imputato si è sempre difeso sostenendo, invece, di amare alla follia gli animali e di aver avuto delle difficoltà legate a dei problemi economici.

A difenderlo, nell’ultima udienza, l’esperto, ottantenne, di volatili. “Secondo la mia esperienza – ha detto in aula – quegli animali non erano maltrattati: il loro piumaggio, il loro corpo. Tutto, compreso il becco era in perfette condizioni ma non solo. Persone come noi vivono e si mantengono grazie a questi animali: che senso potrebbe avere maltrattarli o ridurli alla morte? Viviamo grazie alla loro riproduzione, è logico che desideriamo metterli nelle condizioni migliori perché questa avvenga”.

Si tornerà in aula a giugno per ascoltare gli ultimi testimoni nella lista della difesa la discussione e la sentenza.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Birra e salsiccia per Conte alla festa di Articolo 1-Mdp

Birra e salsiccia per Conte alla festa di Articolo 1-Mdp

(Agenzia Vista) Roma, 19 settembre 2019 Birra e salsiccia per Conte alla festa di Articolo 1-Mdp Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è intevenuto a Unica, la festa di Articolo 1 - Mdp. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Alla Luiss il Master in Giornalismo e Comunicazione multimediale

Alla Luiss il Master in Giornalismo e Comunicazione multimediale

Roma, 19 set. (askanews) - Nasce all'Università Luiss di Roma il nuovo Master in Giornalismo e Comunicazione multimediale, che, in collaborazione con l'Ordine dei Giornalisti offre l'accesso al praticantato e agli esami da giornalista professionista con 11 borse di studio in palio. Alla presentazione, grandi firme ed ex allievi hanno raccontato il giornalismo del futuro. Nonché il direttore ...

 
Caffeina, divorzio da Viterbo: il Christmas Village emigra

Cultura

Caffeina, divorzio da Viterbo: il Christmas Village emigra

''Non ci sono le condizioni per fare il Christmas Village a Viterbo anche per il 2019". Caffeina prende cappello e va in esilio. Il presidente della Fondazione Carlo Rovelli, ...

08.09.2019

Francesca Lotta vince il premio dedicato a Mia Martini

SUTRI

Francesca Lotta vince il premio dedicato a Mia Martini

La splendida voce di Sutri, quella di Francesca Lotta, ha vinto la quinta edizione del Premio “Mimi Sarà” per la categoria over 40. La finale si è svolta domenica scorsa a ...

05.09.2019

Santa Rosa

PILASTRO

Il trasporto
della Minimacchina

Il trasporto della Minimacchina di Santa Barbara

25.08.2019