Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Inchiesta Crea, Parlato ai domiciliari: tornerà dall'estero nel week end

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Figura anche il nome di Salvatore Parlato, confermato a novembre come presi- dente di Talete, tra i destinatari dell'ordinanza di misure cautelari predisposta dalla Guardia di Finanza di Roma nei confronti di 5 funzionari del Crea, Consiglio per la ricerca in agricoltura e agraria. Gli indagati sono accusati a vario titolo di falso, abuso d'ufficio e peculato. Su mandato del gip è stato anche eseguito il sequestro preventivo di 8 milioni di euro. CINQUE ARRESTI ALL'ENTE DI RICERCA SULL'AGRICOLTURA (Leggi qui) Disposti gli arresti domiciliari per il presidente dell'ente rurale, Parlato, che non avrebbe ancora ricevuto materialmente la notifica dell'atto, trovandosi all'estero. Stessa misura cautelare a cui è già stato sottoposto il direttore generale, Ida Mirandola. Obbligo di firma per gli altri 3 funzionari: Ginevra Albano, Luigi Amorese e Speranza De Chiara. Il rientro in Italia di Parlato, 46 anni, dovrebbe avvenire a fine settimana. Va comunque specificato che l'operazione dei finanzieri, che avrebbe accertato gravi irregolarità nella gestione di Crea, nulla ha a che vedere con Talete. ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 7 MARZO E NELL'EDICOLA DIGITALE