Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Acquista un Suv sul web ma l'auto sparisce

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Pensava di aver fatto un vero affare. Un Suv usato, in vendita su internet a un prezzo veramente concorrenziale, tanto è vero che il 41enne residente a Canino non ci pensò due volte a inviare un anticipo di 500 euro tramite un pagamento telematico al venditore. Peccato, che l'auto non c'era e che l'anticipo non è stato mai restituito. Ma dopo la denuncia della vittima dell'annuncio truffaldino i carabinieri hanno rintracciato il falso venditore. Si tratterebbe di una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine - accusato anche di altri reati - residente a Torino. L'uomo è finito a processo per truffa. I fatti risalgono a un paio d'anni fa: il 41enne nota l'annuncio di un'auto in vendita su un noto portale per la compravendita di veicoli usati. Si trattava di un Suv cinese un SSanyong Rexton offerto a un prezzo veramente concorrenziale. Il quarantunenne allora chiama il numero di telefono indicato nell'annuncio e si dice interessato all'acquisto della vettura. Il venditore però per fermare “l'auto” chiede l'invio di 500 euro, tramite la ricarica di una postpay. L'uomo residente a Canino dunque invia in due tranche la somma facendo altrettante ricariche: una da 200 e l'altra da 300 euro. Ma dell'auto nessuna traccia.