Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Droga nel bosco, indagini sulla rete di spacciatori

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Dietro ai 5 chili di marijuana scoperti per caso in u bosco grazie a una coppietta potrebbe nascondersi un vasto giro di droga. Per adesso sono stati fermati in due, trovati con oltre 5 chili di marijuana, ma l'indagine potrebbe avere degli sviluppi molto più ampi. I militari, visto anche il quantitativo di droga sequestrato, stanno indagando per fare luce su questo giro. Da dove arrivava la droga e soprattutto chi la spacciava. Difficile pensare che i due ventenni fermati - che da quello che si è appreso avrebbero collaborato - possono aver messo in piedi un giro così vasto. CINQUE CHILI DI DROGA NEL BOSCO (leggi qui) Il carico è stato “intercettato” grazie alla segnalazione di una coppietta che si era appartata in un bosco sui Monti Cimini non molto lontano dal capoluogo. I due avevano notato uno strano via vai di auto e di ragazzi da parte di alcune persone che occultavano dei borsoni impermeabili nella vegetazione. Ricevuta la segnalazione i carabinieri della Compagnia di Viterbo hanno avviato un'attività investigativa appostandosi all'interno del bosco. Non hanno dovuto aspettare molto che qualcuno è arrivato a caricare uno dei borsoni. Subito dopo l'auto con a bordo due ventenni è stata bloccata dai militari e dal borsone, come si sospettava, è spuntata la droga. Un quantitativo notevole: 5 chili, segno che per smerciarla si era organizzato un discreto giro. Il valore sul mercato di un quantitativo del genere è abbastanza alto e per farla arrivare a Viterbo c'è stato bisogno di soldi. Gli inquirenti, grazie anche alla collaborazione dei due fermati nel frattempo assicurati alla giustizia, stanno indagando per fare piena luce sul traffico di stupefacenti in questione. I due fermati rimangono dunque a disposizione dell'autorità giudiziaria anche se il sospetto è che l'operazione della scorsa settimana è solo la punta dell'iceberg di qualcosa di più vasto. Le indagini dei carabinieri di Viterbo continuano, ovviamente, nel silenzio.