Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Caso Gigli, la Procuraindaga su una foto

default_image

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Ugo Gigli, dopo l'interrogatorio di martedì 5 maggio negli uffici del pubblico ministero Petroselli, sarebbe rientrato all'Ater a bordo di una Mercedes e, nei pressi degli uffici, avrebbe parlato con due donne. A documentarlo, sarebbe una foto, che ritrae una Mercedes ferma e, di spalle, due donne, intente a parlare con qualcuno attraverso il finestrino aperto. FACCIA A FACCIA GIGLI-PETROSELLI (Leggi qui) A pubblicare quella foto, il sito Etruria News, il cui direttore, Paolo Gianlorenzo, era ieri mattina in tribunale, probabilmente perché, di quella foto, s'interessano gli inquirenti. Intento della Procura, potrebbe essere quello di sapere chi e quando, effettivamente, ha scattato quelle foto; e se, nel mirino dell'obiettivo, fossero davvero inquadrati Ugo Gigli e due donne le quali, secondo il sito, sarebbero indagate, assieme a Gigli, per un tentato peculato relativo all'acquisto di un computer.  E' SCONTRO SUL COMPUTER (Leggi qui) “Anche se così fosse - dice l'avvocato di Gigli, Enrico Valentini - non vedo cosa ci sarebbe di strano. Non capisco qual è il problema. Gigli è un indagato. Può parlare con chi, quando e dove gli pare. Non è un inquirente. L'interrogatorio - sottolinea - non è stato secretato”.