Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alle spiagge libere si accederà tramite app di prenotazione

Esplora:

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

di Roberto Pomi Accesso alle spiagge libere sul litorale viterbese regolato da delle app di prenotazione. Una per gli arenili di Montalto e l'altra per quelli di Tarquinia. I comuni costieri del Viterbese hanno lavorato con cura per progettare al meglio una stagione turistica piena di novità necessarie, oltre che di incognite. Prova del fuoco fissata per venerdì domani, 29 maggio, giorno in cui sarà possibile tornare sul lido per prendere il sole. Un fine settimana, quello che abbiamo davanti, che trova il suo prolungamento fino a martedì, grazie alla festa del 2 giugno. Due app per due comuni che da settimane stanno portando avanti anche un lavoro in sinergia, per mettere in piedi un servizio di sicurezza funzionale a garantire il rispetto delle disposizioni anticovid sulla sabbia e in acqua. Dalla Regione sono in arrivo importanti risorse: circa 600 mila euro; proprio per sostenere la sorveglianza delle coste. Nello specifico parliamo di 304 mila a Montalto e 328 mila a Tarquinia. “Le spiagge libere saranno presidiate da personale opportunamente formato. Il comune metterà a disposizione anche una app, attraverso la quale si potrà prenotare l'accesso alla spiaggia libera più amata: chi non sarà registrato potrà comunque accedere in spiaggia fino al raggiungimento della capienza massima calcolata”, si legge nell'ordinanza firmata dal vicesindaco di Montalto Luca Benni. Stesso funzionamento a Tarquinia dove l'app rende possibile la prenotazione non solo del posto in spiaggia ma anche del parcheggio auto in uno dei sei punti di accesso del litorale, individuati da Sant'Agostino a Spinicci. Dall'app l'utente potrà rendersi conto, in tempo reale, dei posti a disposizione e di quelli occupati. Gli stabilimenti saranno organizzati invece con proprio personale e gli ombrelloni, la permanenza e il passaggio all'interno degli spazi saranno organizzati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti. Su tutto il litorale viterbese, come nel resto d'Italia, si punta a rispettare tutte le misure precauzionali di contenimento, attraverso l'accesso contingentato nelle spiagge per evitare assembramenti, con percorsi dedicati all'ingresso e all'uscita, con l'installazione di cartelli sulle informazioni delle misure di prevenzione da adottare. Saranno garantiti l'igienizzazione e il distanziamento sociale, l'assistenza in ogni momento. Saranno consentiti gli sport individuali: rimarranno quindi i consueti corridoi di uscita per le attività acquatiche come Kite-Surf e Wind-Surf. Obbligo di tutti gli aspiranti bagnanti è arrivare in spiaggia indossando la mascherina, che potrà essere tolta solamente una volta che ci si è sistemati sull'arenile. Il Comune di Tarquinia sta predisponendo una campagna di comunicazione via social per intercettare i flussi turistici e il Comune di Montalto ha inaugurato, proprio in questi giorni, il suo nuovo portale turistico.