Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Poliziotto suicida, spunta una storia d'amore tormentatacon una commessa civitonica

default_image

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

Spunta una storia d'amore oscura e tormentata nel passato di Marco Storti, il poliziotto in servizio alla prefettura di Viterbo trovato morto sabato scorso per una ferita d'arma da fuoco alla testa. Amici e conoscenti non credono al suicidio. "Non era uomo da uccidersi", dicono, augurandosi che gli investigatori indaghino a fondo su questa storia. A cominciare appunto dalla relazione che l'agente aveva allacciato alcuni anni fa con una commessa che, cinque anni fa, lavorava in un supermercato di Civita Castellana. Il poliziotto, single, pare parlasse di questa storia come un rapporto difficile, che lo angustiava. Pare anche che dalla donna venissero frequenti richieste di denaro.