Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Consiglio, tutti contro la privatizzazione di Talete

Annamaria Socciarelli
  • a
  • a
  • a

No all'entrata in Talete di soggetti privati anche con quote minori e no alla cessione, da parte di Talete, a soggetti privati di qualsiasi tipo, della gestione del servizio idrico. Sì, invece, al fatto di attivarsi presso la Regione Lazio per l'erogazione di contributi di fiscalità generale per sostenere l'Ato (Ambito territoriale ottimale) e di attivarsi presso Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) per l'erogazione in tempi certi e brevi del mutuo di 35 milioni di euro. Somme che, a quanto sembra, dovevano essere concesse dopo l'aumento delle tariffe del 7,6% ma di cui non c'è ancora traccia. Su questi punti, l'intero consiglio comunale non ha dubbi e per questo, nella seduta straordinaria di ieri mattina, ha approvato all'unanimità la mozione sul futuro di Talete presentata da Rosita Cicoria, consigliere di minoranza e portavoce del Movimento 5 Stelle. Assenti i consiglieri Angelo Merlo (Lega) e Luciano Femminella della maggioranza e Giulia Moscetti (La Città nuova) dell'opposizione.