Pm picchiato, le difese: "Trasferite il processo"

VITERBO

Pm picchiato, le difese: "Trasferite il processo"

05.11.2019 - 14:24

0

Magistrato aggredito da un boss della ‘Ndrangheta, il processo agli agenti della penitenziaria accusati di non aver sorvegliato rischia di essere trasferito a Perugia a un passo della sentenza. Il giudice Silvia Mattei aveva fissato per iil 4 novembre un’udienza straordinaria per la discussione e la camera di consiglio ma, a sorpresa, l’avvocato Remigio Sicilia, difensore dei tre imputati - Mauro Ferrara, Luigi Di Filippo e Felice Costabile - ha presentato un’eccezione mettendo in dubbio la competenza territoriale. Secondo la sua tesi, visto che il magistrato vittima dell’aggressione, il dottor Giovanni Musarò, nel frattempo è stato trasferito alla Dda di Roma, nello stesso distretto giudiziario del tribunale di Viterbo, il fascicolo dovrebbe essere trasferito a Perugia che è la sede dove finiscono le inchieste e i processi che coinvolgono, a vario titolo, i magistrati romani.
Il pm Eliana Dolce si è opposta alla richiesta ricordando che all’epoca dell’aggressione, avvenuta all’interno del carcere di Mammagialla il 7 novembre del 2012, il magistrato era a Reggio Calabria. Era arrivato nel penitenziario per ascoltare boss calabrese Domenico Gallico nell’ambito di una delle inchieste sulla ‘Ndragheta che il magistrato seguì in quegli anni. Secondo il pm Dolce, inoltre, in questo processo Musarò non è la parte offesa in linea diretta, dunque non ci sarebbero problemi di compatibilità.
Il giudice Mattei si è ritirata e dopo un paio d’ore ha comunicato che si riserva la decisione, circa la richiesta di trasferire il processo a Perugia, alla prossima udienza fissata per il 18 novembre.
L’aggressione avvenne quasi sette anni fa. Il dottor Musarò prima di arrivare a Viterbo si era raccomandato chiedendo che il detenuto venisse ammanettato con le mani dietro la schiena e la presenza di due agenti all’interno della saletta dove sarebbe avvenuto l’interrogatorio. Il magistrato, invece, si ritrovò nella stanza insieme a Gallico e al difensore d’ufficio - l’avvocato Luigi Mancini - nominato d’urgenza vista l’assenza del legale del boss. Gallico chiese di poter stringere la mano a Musarò poi all’improvviso lo colpì con un pugno che provocò la rottura del naso al magistrato.

BOSS PRENDE A PUGNI MAGISTRATO (Leggi qui)

Secondo la ricostruzione Gallico riteneva il dottor Musarò il responsabile dell’arresto della madre, allora ottantenne e per questo aveva pianificato l’aggressione. Musarò nel frattempo è stato trasferito a Roma dove si è occupato di inchieste importanti come quella sul caso Cucchi o, rimanendo alla Tuscia, quella sulla mafia viterbese.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Regionali, Di Maio: "M5s ci sarà, Stati Generali non è urgenza. Si va avanti come un treno"

Regionali, Di Maio: "M5s ci sarà, Stati Generali non è urgenza. Si va avanti come un treno"

(Agenzia Vista) Roma, 21 novembre 2019 Regionali, Di Maio: "M5s ci sarà, Stati Generali non è urgenza. Si va avanti come un treno" Il capo politico M5s, Luigi Di Maio, commenta il risultato del voto sulla piattaforma Rousseau riguardante la partecipazione o meno del Movimento alle elezioni regionali del 26 gennaio in Emilia-Romagna e in Calabria: "Questo tema del presentarsi in Calabria e in ...

 
Bocci regista a Tor Bella Monaca: racconto 2 fratelli parte di me

Bocci regista a Tor Bella Monaca: racconto 2 fratelli parte di me

Roma, 21 nov. (askanews) - Per la sua prima regia l'attore Marco Bocci ha scelto una storia che conosce bene e che ha già raccontato nel suo libro "A Tor Bella Monaca non piove mai". Per il film omonimo, nei cinema dal 28 novembre, ha scelto Libero De Rienzo e Andrea Sartoretti per interpretare i due fratelli protagonisti, Mauro e Romolo. Il primo è un bravo ragazzo che per amore della sua ex ...

 
Al via progetto Bosch-Manpower per la ricerca attiva del lavoro

Al via progetto Bosch-Manpower per la ricerca attiva del lavoro

Roma, 21 nov. (askanews) - Al via la seconda edizione di NeetOn, un progetto di Bosch Italia, realizzato in collaborazione con ManpowerGroup, lo studio legale LabLaw, Generation Italy e la scuola di formazione Elis, finalizzato a favorire l'inserimento dei Neet, ovvero di coloro che non hanno un'occupazione e non sono coinvolti in un corso di formazione o aggiornamento professionale, nel mondo ...

 
Renato Zero scatenato con i fans: "Bisogna darsi appuntamento anche per..."

Il concerto

Renato Zero scatenato con i fan: "Bisogna darsi appuntamento anche per..."

"Siamo ridotti così. Ormai bisogna darsi un appuntamento anche per...". Uno scatenato Renato Zero ringrazia i fans a modo suo durante il secondo concerto di Firenze in un ...

16.11.2019

Renato Zero in concerto, "Nei giardini che nessuno sa" tra gli applausi

Lo spettacolo

Renato Zero in concerto, "Nei giardini che nessuno sa" tra gli applausi Video

Un concerto straordinario. Renato Zero in un Nelson Mandela Forum di Firenze strapieno, venerdì 15 novembre ha letteralmente mandato in delirio i suoi fans con uno spettacolo ...

16.11.2019

Chiara Ferragni nuda su Instagran: ecco la foto

L'INFLUENCER SENZA VELI

Chiara Ferragni nuda su Instagram: ecco la foto

Chiara Ferragni ha postato su Instagram una sua foto nuda e subito i suoi fan sono andati in visibilio. La foto (che vedete dopo il testo) la ritrae seduta su un letto, ...

16.11.2019