Pm picchiato, le difese: "Trasferite il processo"

VITERBO

Pm picchiato, le difese: "Trasferite il processo"

05.11.2019 - 14:24

0

Magistrato aggredito da un boss della ‘Ndrangheta, il processo agli agenti della penitenziaria accusati di non aver sorvegliato rischia di essere trasferito a Perugia a un passo della sentenza. Il giudice Silvia Mattei aveva fissato per iil 4 novembre un’udienza straordinaria per la discussione e la camera di consiglio ma, a sorpresa, l’avvocato Remigio Sicilia, difensore dei tre imputati - Mauro Ferrara, Luigi Di Filippo e Felice Costabile - ha presentato un’eccezione mettendo in dubbio la competenza territoriale. Secondo la sua tesi, visto che il magistrato vittima dell’aggressione, il dottor Giovanni Musarò, nel frattempo è stato trasferito alla Dda di Roma, nello stesso distretto giudiziario del tribunale di Viterbo, il fascicolo dovrebbe essere trasferito a Perugia che è la sede dove finiscono le inchieste e i processi che coinvolgono, a vario titolo, i magistrati romani.
Il pm Eliana Dolce si è opposta alla richiesta ricordando che all’epoca dell’aggressione, avvenuta all’interno del carcere di Mammagialla il 7 novembre del 2012, il magistrato era a Reggio Calabria. Era arrivato nel penitenziario per ascoltare boss calabrese Domenico Gallico nell’ambito di una delle inchieste sulla ‘Ndragheta che il magistrato seguì in quegli anni. Secondo il pm Dolce, inoltre, in questo processo Musarò non è la parte offesa in linea diretta, dunque non ci sarebbero problemi di compatibilità.
Il giudice Mattei si è ritirata e dopo un paio d’ore ha comunicato che si riserva la decisione, circa la richiesta di trasferire il processo a Perugia, alla prossima udienza fissata per il 18 novembre.
L’aggressione avvenne quasi sette anni fa. Il dottor Musarò prima di arrivare a Viterbo si era raccomandato chiedendo che il detenuto venisse ammanettato con le mani dietro la schiena e la presenza di due agenti all’interno della saletta dove sarebbe avvenuto l’interrogatorio. Il magistrato, invece, si ritrovò nella stanza insieme a Gallico e al difensore d’ufficio - l’avvocato Luigi Mancini - nominato d’urgenza vista l’assenza del legale del boss. Gallico chiese di poter stringere la mano a Musarò poi all’improvviso lo colpì con un pugno che provocò la rottura del naso al magistrato.

BOSS PRENDE A PUGNI MAGISTRATO (Leggi qui)

Secondo la ricostruzione Gallico riteneva il dottor Musarò il responsabile dell’arresto della madre, allora ottantenne e per questo aveva pianificato l’aggressione. Musarò nel frattempo è stato trasferito a Roma dove si è occupato di inchieste importanti come quella sul caso Cucchi o, rimanendo alla Tuscia, quella sulla mafia viterbese.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

De Blasio (sindaco NY): "Una situazione difficile come questa non si vedeva da tanti anni"

De Blasio (sindaco NY): "Una situazione difficile come questa non si vedeva da tanti anni"

(Agenzia Vista) New York, 31 maggio 2020 De Blasio (sindaco NY): "Una situazione difficile come non si vedeva da tanti anni" Il sindaco di New York Bill De Blasio commenta le manifestazioni in città contro la morte di George Floyd: "Una situazione difficile come non si vedeva da tanti anni. La protesta ha senso solo se è pacifica." Fonte Twitter Bill De Blasio Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
De Blasio: "Vorrei che gli agenti avessero trovato un modo diverso, situazione impossibile"

De Blasio: "Vorrei che gli agenti avessero trovato un modo diverso, situazione impossibile"

(Agenzia Vista) New York, 31 maggio 2020 De Blasio: "Vorrei che gli agenti avessero trovato un modo diverso, situazione impossibile" Un video mostra un suv della Polizia di New York in movimento contro i manifestanti in strada, che circondano il veicolo. Il sindaco Bill de Blasio: "Non me la prenderò con gli agenti che avevano a che fare con una situazione assolutamente impossibile. Le persone ...

 
Live non è la d'Urso, Cristiano Malgioglio cade dalla poltrona in diretta tv: "Colpa dei pantaloni" Video

Televisione

Live non è la d'Urso, Cristiano Malgioglio cade dalla poltrona Video

A Live Non è la d'Urso di domenica 31 maggio 2020 su Canale 5, nel finale di trasmissione, rovinosa caduta per Cristiano Malgioglio. L'ospite di Barbara D’Urso è scivolato  ...

01.06.2020

Non è l'Arena su La7 stasera in tv 31 maggio: anticipazioni e ospiti di Massimo Giletti. C'è Matteo Salvini

Televisione

Non è l'Arena su La7 stasera in tv 31 maggio: anticipazioni e ospiti di Massimo Giletti. C'è Matteo Salvini

Puntata ricca di ospiti quella di stasera, domenica 31 maggio 2020, su La7 con Massimo Giletti. Non è l’Arena, programma in prima serata, affronterà svariati argomenti legati ...

31.05.2020

Live Non è la d'Urso di domenica 31 maggio: anticipazioni e ospiti di Barbara d'Urso. C'è Loredana Lecciso

Televisione

Live Non è la d'Urso di domenica 31 maggio: anticipazioni e ospiti di Barbara d'Urso. C'è Loredana Lecciso

Nuovo appuntamento, oggi domenica 31 maggio 2020 su Canale 5, con Live - Non è la D'Urso. La trasmissione di Barbara d'Urso viene trasmessa in prima serata e andrà avanti ...

31.05.2020