Il pakistano pedinava una delle bambine molestate

Le immagini della videosorveglianza

BAMBINE MOLESTATE

Il pakistano riconosciuto da due sedicenni

22.10.2019 - 12:15

0

Questa volta le presunte vittime delle molestie lo hanno riconosciuto dietro allo specchio. Lo hanno indicato come l’uomo che avrebbe tentato degli approcci di tipo sessuale con loro. Nuova svola nell’inchiesta sul presunto pedofilo seriale che ha terrorizzato bambine e ragazzine viterbesi nei mesi scorsi. L’indagato resta sempre il bracciante pakistano di 29 anni arrestato a fine maggio e scarcerato a luglio dopo che quattro vittime non lo avevano indicato durante il riconoscimento all’americana davanti al gip. Ieri invece altre tre ragazze, tutte sedicenni una italiana e le altre due di origine straniera, lo hanno riconosciuto come l’uomo che in due distinti episodi - uno risalente al 2018 e l’altro al 10 settembre scorso - avrebbe tentato degli approcci con loro. La prima ragazza ha riferito che il pakistano l’avrebbe trascinata in un vicolo con l’intenzione di abusare di lei, toccandole il seno e le parti intime. L’altra invece sarebbe stata avvicinata dal bracciante che dopo averle stretto la mano le avrebbe chiesto un bacio. La giovane, spaventata, è fuggita. Quest’ultimo episodio è stato confermato anche da un’amica sentita sempre ieri durante l’incidente probatorio disposto dal gip Francesco Rigato. Ma sulle modalità di come è avvenuto l’esame è polemica con i difensori del pachistano (gli avvocati Marina Bernini e Samuele De Santis) che annunciano battaglia. L’interrogatorio, a differenza di ciò che avvenne per il primo incidente probatorio, non si è svolto a Palazzo di Giustizia, ma in Questura. “E’ stato compresso il legittimo diritto alla difesa vietando l’ingresso a membri del collegio difensivo, e come già avvenuto a seguito del primo incidente probatorio, a noi favorevole, intendiamo criticare le modalità di svolgimento dell’audizione protetta e della ricognizione atipica oltre che dello stesso incidente probatorio perché tutti particolarmente suggestionanti ed in evidente violazione della Carta di Noto”, dicono i due legali annunciando che solleveranno il problema attraverso la Camera penale di Viterbo. Per i difensori le condotte descritte dalle testimoni ascoltate ieri “non integrano il reato ascritto”, ossia l’ipotesi di violenza sessuale aggravata.
Non è escluso che la Procura, il titolare del fascicolo è la dottoressa Chiara Capezzuto, possa chiedere un aggravamento della misura cautelare per il pakistano che, da fine luglio, è sottoposto solo all’obbligo di firma.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Fisco: norme in ritardo sui cambiamenti tecnologici delle imprese

Fisco: norme in ritardo sui cambiamenti tecnologici delle imprese

Milano, 22 nov. (askanews) - Per la prima volta i rappresentati più autorevoli dei commercialisti, dell'Agenzia delle Entrate, della Guardia di Finanza e delle Università hanno discusso insieme, allo stesso tavolo, sulle ultime novità normative in tema fiscale, soprattutto riguardo ai rapporti sovranazionali tra imprese e sull'impatto delle nuove tecnologie sulle attività di business e di ...

 
Alleanze, Meloni (FdI): “M5S-Lega? Errare è umano, perseverare è diabolico”

Alleanze, Meloni (FdI): “M5S-Lega? Errare è umano, perseverare è diabolico”

(Agenzia Vista) Roma, 22 novembre 2019 Alleanze, Meloni (FdI): “M5S-Lega? Errare è umano, perseverare è diabolico” “Un riavvicinamento tra il movimento e la Lega non lo credo possibile. Mi aspetto smentite dall’amico Salvini perché gli italiani lo devono sapere. Errare è umano perseverare è diabolico”, così la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, a margine del Festival del Lavoro tenutosi ...

 
Governo, Meloni (FdI): “Non arriva fino alla fine, penso votazioni a primavera”

Governo, Meloni (FdI): “Non arriva fino alla fine, penso votazioni a primavera”

(Agenzia Vista) Roma, 22 novembre 2019 Governo, Meloni (FdI): “Non arriva fino alla fine, penso votazioni a primavera” “Questo Governo non può arrivare fino alla fine. Secondo me è impossibile. Io penso che si voterà la prossima primavera, molto dipende dal risultato dell’Emilia-Romagna. Come avevamo previsto ha prodotto un caos che sta facendo disastri in Italia”, così la leader di Fratelli ...

 
Mes, Moscovici: "Nessuna volonta' di mettere l'Italia sotto tutela"

Mes, Moscovici: "Nessuna volonta' di mettere l'Italia sotto tutela"

(Agenzia Vista) Roma, 22 novembre 2019 Mes, Moscovici nessuna volonta' di mettere l'Italia sotto tutela Il commissario agli Affari Economici in UE Pierre Moscovici in conferenza stampa presso la sede della Commissione europea in Italia. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Renato Zero scatenato con i fans: "Bisogna darsi appuntamento anche per..."

Il concerto

Renato Zero scatenato con i fan: "Bisogna darsi appuntamento anche per..."

"Siamo ridotti così. Ormai bisogna darsi un appuntamento anche per...". Uno scatenato Renato Zero ringrazia i fans a modo suo durante il secondo concerto di Firenze in un ...

16.11.2019

Renato Zero in concerto, "Nei giardini che nessuno sa" tra gli applausi

Lo spettacolo

Renato Zero in concerto, "Nei giardini che nessuno sa" tra gli applausi Video

Un concerto straordinario. Renato Zero in un Nelson Mandela Forum di Firenze strapieno, venerdì 15 novembre ha letteralmente mandato in delirio i suoi fans con uno spettacolo ...

16.11.2019

Chiara Ferragni nuda su Instagran: ecco la foto

L'INFLUENCER SENZA VELI

Chiara Ferragni nuda su Instagram: ecco la foto

Chiara Ferragni ha postato su Instagram una sua foto nuda e subito i suoi fan sono andati in visibilio. La foto (che vedete dopo il testo) la ritrae seduta su un letto, ...

16.11.2019