Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Peculato, assolta ex dirigente della Provincia

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

L'ex dirigente della Provincia Flaminia Tosini assolta dalle accuse di truffa, falso e peculato perché il fatto non costituisce reato. E' terminato ieri davanti al collegio presieduto dal giudice Gaetano Mautone il processo a carico dell'ingegnere che attualmente dirige il settore politiche ambientali e gestione dei rifiuti della Regione Lazio. Alla dirigente veniva imputato un uso improprio di una delle auto di servizio della Provincia. In particolare la mattina del 17 luglio 2014 si recò a Orte per un appuntamento privato con una vettura dell'ente annotando di essere stata invece a Montalto e Tarquinia. Sulla via del ritorno prese una multa all'altezza di Bassano, ma anche in questo caso fece ricorso ripetendo si essere stata nel Litorale. Il pm Massimiliano Siddi, al termine della requisitoria, aveva chiesto una pena a un anno e quattro mesi per falso e peculato, sollecitando l'assoluzione per l'ipotesi di truffa perché la Tosini, essendo dirigente, non era tenuta all'annotazione degli orari. Il difensore di Flaminia Tosini (l'avvocato Marco Valerio Mazzatosta) invece aveva chiesto l'assoluzione sottolineando la carenza di elementi nell'impianto accusatorio. “Siamo molto soddisfatti del verdetto - ha detto dopo la pronuncia del dispositivo - questa sentenza ricalca la realtà dei fatti e da il giusto valore a ciò che è accaduto”.