Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Malore in aula per una testimone

default_image

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Una donna anziana è stata colta da malore dopo aver testimoniato in un'udienza che la vedeva direttamente coinvolta per essere stata aggredita da un'altra donna. I fatti risalgono al 2015, quando la donna, un'anziana sudamericana, si è recata presso una famiglia che conosceva per prendersi cura dei figli - una bambina e due gemelli - della coppia, mentre la madre non era in casa. Dopo essere arrivata è stata raggiunta dalla suocera della signora che l'ha insultata, aggredita con un bastone, e minacciata di morte, mentre lei cercava di proteggere i bambini, soprattutto la femminuccia che stringeva a sè. L'anziana ha raccontato di essere stata anche graffiata in volto dall'altra donna e di aver chiamato l'ambulanza per essere soccorsa. Dopo aver raccontato la sua versione dei fatti la signora, visibilmente provata, ha iniziato a non sentirsi bene. Le è stata offerta dell'acqua ed è stata invitata a rimanere seduta ancora per qualche minuto. Ma lo stato di malessere dell'anziana era evidente e il giudice Autizi è stato costretto a sospendere l'udienza e ha invitato tutti ad uscire dall'aula per non aumentare lo stato confusionale della signora. Immediato è stato l'intervento dei sanitari del 118 che hanno assistito la donna, e dopo averla sistemata sulla barella, l'hanno portata in ospedale per accertamenti.