Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dovrà risarcire i poliziotti che lo inseguirono

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Dovrà risarcire i sei poliziotti (5 mila euro ciascuno) che il 6 giugno 2017 lo avevano inseguito sulla superstrada, rischiando la vita, da Viterbo a Terni, dove poi era stato fermato. A dover pagare il risarcimento complessivo di 30 mila euro è un viterbese di 30 anni. La sentenza, emessa dal giudice del tribunale di Terni, ha tenuto conto della perizia psichiatrica alla quale l'uomo è stata sottoposto, secondo cui è sano di mente. L'uomo è stato condannato anche a un anno di reclusione senza la sospensione condizionale della pena. Al processo i sei agenti di polizia si erano costituiti parte civile assistiti dagli avvocati Corrado Cocchi e Giovanni Bartoletti. La folle corsa era stata interrotta a Terni dove aveva investito in retromarcia uno degli agenti che tentavano di bloccarlo. Al termine della fuga il viterbese era stato bloccato e successivamente arrestato nella zona di Maratta Bassa.