Andosilla, donati macchinari

CIVITA CASTELLANA

Ospedale, di notte 4 varchi incustoditi

05.09.2019 - 14:29

0

La notizia del recente furto dei quadri che abbellivano i corridoi dell’ospedale Andosilla e che erano stati gentilmente donati dagli artisti locali che fanno parte del “Groupe in Art’è” ha lasciato sconcertato l’intero paese. Nel giro di un anno e mezzo i ladri sono riusciti a derubare per ben tre volte la struttura sanitaria civitonica e a fare razzia indisturbati.
Adesso non rimane più nemmeno un quadro alle pareti del corridoio che conduce agli ambulatori.
Un episodio triste e sconcertante, che ha suscitato il forte disappunto del sindacato Nursing Up: “Sono anni che diciamo all’Azienda sanitaria di Viterbo di effettuare dei controlli capillari - ha dichiarato il segretario Filippo Mario Perazzoni - e di chiudere le porte di sera. Nell’ospedale Andosilla ogni notte ci sono quattro accessi liberi per entrare: uno nella sala Cup, uno nel locale dell’ex reparto di Rianimazione, uno vicino alla chiesetta e uno presso il vecchio Pronto Soccorso. Assurdo. In ogni struttura ospedaliera che si rispetti si entra soltanto dal Pronto Soccorso”.
Continua Filippo Mario Perazzoni: “Apprendo dalla stampa che la direzione aziendale, dopo l’ennesimo furto impunito, intende adesso installare delle telecamere. Non c’è problema, come al solito le pagheranno i cittadini con i soldi pubblici. Secondo me, considerate le inadempienze che finora sono state commesse, dovrebbe pagare la direzione sanitaria. Cosa stiamo aspettando per rendere più sicuro l’Andosilla, magari che qualche operatore venga aggredito? Di norma negli enti pubblici , se vengono accertate delle inadempienze, sono i dirigenti a dover rispondere di quanto accade. Tre furti ravvicinati senza che qualcuno si accorga di nulla e senza che nessuno si attivi per tempo fanno chiaramente emergere che qualcosa non quadra, che i controlli sono insufficienti. La direzione sanitaria ha le sue responsabilità. Chiediamo pertanto il suo azzeramento. Alla luce di questi fatti non ci sembra affatto efficiente”. Nello spogliatoio delle donne, per dirne un’altra, mancano ancora i condizionatori dell’aria. Non si può chiedere al sindacato di collaborare - conclude il segretario della Nursing Up Filippo Mario Perazzoni - quando poi la direzione sanitaria è latitante e non garantisce nulla agli operatori”

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Auto, Fiom a Conte: emergenza occupazione, apriamo confronto

Auto, Fiom a Conte: emergenza occupazione, apriamo confronto

Roma, 4 giu. (askanews) - La Fiom scrive al premier Giuseppe Conte lanciando l'allarme occupazione nel settore auto e chiedendo l'apertura di un confronto. "Presidente Conte, noi le chiediamo l'apertura di un confronto, perché non ne possiamo più. Sono anni che lottiamo per tenere aperti gli stabilimenti che producono la mobilità di questo paese e sono anni che lottiamo per l'occupazione", ...

 
#GeorgeFloyd, la testimonianza di Gabriele Ciampi: qui l'inferno

#GeorgeFloyd, la testimonianza di Gabriele Ciampi: qui l'inferno

Roma, 4 giu. (askanews) - "Questa è la situazione a Los Angeles, in una zona tranquilla, ero qui a comprare delle cose: in mezz'ora si è scatenato l'inferno. C'è tantissimo fumo nero... ormai non c'è più controllo". Inizia così il racconto del maestro Gabriele Ciampi, direttore d'orchestra, adorato da Michelle Obama, compositore e unico italiano in giuria ai Grammy Awards, che si è ritrovato ...

 
#GeorgeFloyd, i 4 agenti sono ora tutti sotto processo

#GeorgeFloyd, i 4 agenti sono ora tutti sotto processo

Milano, 4 giu. (askanews) - In carcere tutti e 4 gli agenti coinvolti a Minneapolis nella morte di George Floyd, mentre negli Usa (e non solo negli Usa) continuano le proteste. In molti paragonano il periodo tumultuoso, generato dal caso Floyd e dalle conseguenti manifestazioni e scontri al 1978 quando la violenza rivelava un modello ampio di dissoluzione sociale negli Usa. Trump è il partito al ...

 
MidiFly, il software che muove i suoni e le immagini a distanza

MidiFly, il software che muove i suoni e le immagini a distanza

Roma, 4 giu. (askanews) - Un innovativo e alternativo modo di interagire e comunicare. È MidiFly, il software che muove i suoni e le immagini a distanza. Un nuovo strumento, potente e moderno, che funziona semplicemente con un computer e una telecamera a raggi infrarossi. Una risorsa importante per il lavoro, il gioco, lo sport e la musica ma anche nel campo sanitario, nella neuro riabilitazione ...

 
Stasera in tv 4 giugno "Alessandro Borghese 4 Ristoranti": a Milano per il miglior brunch

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno "Alessandro Borghese 4 Ristoranti": a Milano per il miglior brunch

Stasera in tv 4 giugno va in onda la settima puntata della sesta stagione di "Alessandro Borghese 4 Ristoranti" (Sky Uno ore 21,15). Lo chef romano nato a San Francisco cerca ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno un altro episodio della serie "New Amsterdam"

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno un altro episodio della serie "New Amsterdam"

Stasera in tv 4 giugno appuntamento con la serie "New Amsterdam" (Canale 5, ore 21, 20). Si trappa dell'episodio dieci della seconda stagione. La trama: le detenute di Rikers ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno il film "Il cosmo sul comò" con Aldo, Giovanni e Giacomo. Appuntamento su Italia 1

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno il film "Il cosmo sul comò" con Aldo, Giovanni e Giacomo. Appuntamento su Italia 1

Stasera in tv 4 giugno va in onda il film "Il cosmo sui comò" (Italia 1 ore 21,30). La pellicola è del 2008, la regia di Marcello Cesena, nel cast Aldo Baglio, Giovanni ...

04.06.2020